Skip to main content

Wta Roland Garros 2022. Le partecipanti italiane all’Open di Parigi

La Giorgi sorteggiata contro la cinese. La romagnola debutta con la lettone. Paolini con la rumena Begu. Trevisan trova la britannica Dart.

Sono quattro le azzurre ai nastri di partenza del tabellone principale del Roland Garros, secondo Slam del 2022, che scatta domenica sulla terra rossa parigina. Primo turno proibitivo – almeno sulla carta – solo per Bronzetti, subito opposta alla campionessa del 2017 Ostapenko. Camila Giorgi debutterà invece contro la cinese Shuai Zhang, dalla quale è stata sconfitta nei quarti sul cemento di Seoul nel 2016. La 33enne di Tianjin gioca a Parigi per la dodicesima volta e vanta gli ottavi nel 2020 come miglior risultato. Nona presenza nel tabellone principale dello Slam francese, invece, per la 30enne di Macerata che all’ombra della Tour Eiffel vanta un terzo turno raggiunto nel 2018. Poco fortunata Lucia Bronzetti, che dovrà vedersela subito con la lettone Jelena Ostapenko, regina del Roland Garros nel 2017. La 24enne di Riga però, alla settima partecipazione, ha brillato (anche se tanto), solo in quell’occasione: infatti è uscita sempre al primo turno tranne che nel 2020, quando si è fermata al terzo. La 23enne riminese di Villa Verucchio è invece alla sua prima presenza nel main draw parigino.  Jasmine Paolini è stata sorteggiata al primo turno contro la rumena Irina-Camelia Begu. La 31enne di Bucarest ha vinto due delle tre sfide precedenti con l’azzurra, e proprio le ultime in ordine di tempo. Per la 26enne toscana di Castelnuovo di Garfagnana è la quarta partecipazione al Roland Garros dove negli ultimi due anni ha sempre ha superato un turno. Martina Trevisan affronterà invece la britannica Harriet Dart, all’esordio assoluto a Parigi. Tra la tennista toscana e la 24enne di Hampstead (Londra) non ci sono precedenti. Per la 28enne mancina di Firenze si tratta della terza partecipazione allo Slam francese dove nel 2020 ha raggiunto, partendo dalle qualificazioni, uno splendido quarto di finale.