Skip to main content

Wimbledon: niente da fare per Berrettini sconfitto in 4 set da Alcaraz

Peccato per Matteo Berrettini che esce comunque a testa alta contro Carlos Alvarez n°1 al mondo.

Matteo Berrettini esce di scena da Wimbledon a testa alta: il suo torneo, dopo mesi altalenanti di infortuni e sconforto, è stato di altissimo livello e l’unico che l’ha messo in difficoltà tanto da eliminarlo agli ottavi di finale è stato lo schiacciasassi Carlos Alcaraz, che dopo aver perso il primo set ha regolato il nostro Matteo con un divario minimo: lo spagnolo ha passato il turno per 3-6 6-3 6-3 6-3, ma il romano non deve rimproverarsi nulla. La sua partita è stata infatti di altissimo livello.

C’è la firma di Carlos Alcaraz su uno degli scambi più spettacolari del match contro Matteo Berrettini, andato in scena sul Centrale di Wimbledon e valido per gli ottavi di finale dello slam londinese. Lo spagnolo numero 1 al mondo, che ha staccato il pass per i quarti di finale imponendosi in quattro set col punteggio di 3-6, 6-3, 6-3, 6-3, ha incantato il pubblico londinese con un rovescio prodigioso: da posizione praticamente impossibile, quasi in caduta dopo una carezza di Berrettini, Alcaraz ha conquistato il punto facendo passare la pallina di fianco al paletto. Un colpo fantastico che ha lasciato di stucco l’azzurro.