Skip to main content

Wec: La Ferrari vince a Le Mans

Doveva solo essere una bella giornata di sport, con la Ferrari di ritorno a Le Mans dopo cinquant’anni. E’ stato fatto molto di più: si è riscritta la storia, anzi è stata fatta una delle pagine più incredibili, indelebili e meravigliose della Rossa.

50 anni? Macché, sono ben 58! Si è parlato tantissimo del mezzo secolo d’assenza della Rossa alla gara di durata per eccellenza, meno del fatto che la vittoria mancava da ancora più tempo. Era dal 1965 che la Ferrari non trionfava alla 24 ore di Le Mans nella categoria regina. Di acqua sotto i ponti ne è passata in tutti questi anni, sono ere geologiche per il mondo del motorsport. La vettura era una Ferrari 250 LM, i piloti erano Jochen Rindt, Masten Gregory ed Ed Hugus, una delle tante storie di “pilota fantasma” che girano intorno a questa corsa epica.

Dopo quasi sessant’anni gli eroi moderni in rosso sono Alessandro Pier Guidi, Antonio Giovinazzi e James Calado, mentre la vettura è la Ferrari 499P, prototipo innovativo presentato poco meno di un anno fa, con l’obiettivo di riportare il Cavallino Rampante sul circuito de la Sarthe, nella Le Mans del centenario. Non solo l’obiettivo è stato centrato, ma è stato fatto molto di più: si è riscritta la storia, anzi è stata fatta una delle pagine più incredibili, indelebili e meravigliose della storia della Rossa e di questo sport in generale.