Skip to main content

Un fine anno all’insegna dei rinnovi per l’Inter: Mkhitaryan, Dimarco e Darmian saranno ancora neroazzurri

Dopo Dimarco e Darmian, ecco anche il rinnovo dell’ex giallorosso. La decisione del governo di abolire gli sgravi fiscali ha spinto il club nerazzurro ad anticipare i tempi.

Henrix Mkhitaryan è uno degli ultimi giocatori ad aver rinnovato il suo contratto con i vantaggi del Decreto Crescita, ovvero con la fiscalità agevolata in vigore dall’1 gennaio 2020. Il club di viale della Liberazione aveva previsto già da tempo di rinnovare l’accordo con l’ex Roma perché, essendo in scadenza il 30 giugno 2024, non voleva rimandare a fine stagione la trattativa per fargli proseguire la sua avventura in nerazzurro: è un titolare inamovibile e fondamentale per Inzaghi. L’abolizione immediata del Decreto Crescita ha solo accelerato i tempi del deposito in Lega e dell’annuncio ufficiale. Avendo sistemato la sua situazione contrattuale entro il 31 dicembre, Mkhitaryan e l’Inter potranno continuare a contare su una tassazione agevolata e l’ingaggio da 3,9 milioni netti del centrocampista peserà al club 5 milioni lordi. Il nuovo accordo sarà valido fino al 2026, ma il club potrà pagare una penale se vorrà rescindere, con una stagione d’anticipo (nel 2025) il contratto. Ecco il comunicato ufficiale del club: “FC Internazionale Milano comunica di aver raggiunto un accordo per il prolungamento di contratto del giocatore Henrikh Mkhitaryan: il centrocampista classe 1989 sarà nerazzurro fino al 30 giugno 2026”. L’Inter ha ufficializzato anche il prolungamento del contratto con Federico Dimarco, uno dei simboli dei nerazzurri di Inzaghi. Di seguito il comunicato ufficiale che ha il titolo: “Una storia partita da lontano e destinata a durare ancora e ancora…”: “FC Internazionale Milano comunica di aver raggiunto un accordo per il prolungamento di contratto del giocatore Federico Dimarco: il difensore classe 1997 sarà nerazzurro fino al 30 giugno 2027”. Infine, anche Matteo Darmian resterà all’Inter fino al 30 giugno 2025. L’esterno aveva già rinnovato il suo contratto la scorsa stagione per un anno più l’opzione per quella successiva. Darmian avrà i vantaggi del Decreto Crescita che ha acquisito quando è tornato in Italia nel 2019-20, per giocare nel Parma reduce dall’esperienza al Manchester United. Guadagnerà 3,2 netti a stagione, con un netto risparmio per il club di via della Liberazione sul lordo. Questo il comunicato del club nerazzurro: “FC Internazionale Milano comunica che si sono verificate le condizioni per il prolungamento di contratto del giocatore Matteo Darmian: il difensore classe 1989 sarà nerazzurro fino al 30 giugno 2025”. Il giocatore non ha nascosto la sua soddisfazione per il nuovo accordo: “Per me questo rinnovo significa tanto e sono molto orgoglioso di vestire questa maglia ancora per diverso tempo. La mia una seconda giovinezza? Io sono sempre stato convinto dei miei mezzi e ho sempre cercato di dare tutto me stesso sin dal primo giorno in cui sono arrivato. L’Inter finora mi ha dato tanto: mi ha permesso di vincere tanti trofei e spero di fare altrettanto in futuro”.