Skip to main content

Tonali si è autodenunciato alla Football Association. Deciso a chiudere questa brutta parentesi

Con una nota dell’agenzia GrSports, che ne cura gli interessi, e dei suoi procuratori, è stata chiarita la posizione di Sandro Tonali dopo la denuncia della Football Association.

Dopo essere stato deferito dalla giustizia sportiva inglese, emergono nuovi dettagli sul calcioscommesse che coinvolge Sandro Tonali. Secondo una nota rilasciata dai suoi procuratori, la posizione del centrocampista del Newcastle sarebbe quella di una autodenuncia nei confronti della Football Association per “mettere un punto definitivo ad una parentesi negativa e molto dolorosa della propria vita e ripartire con forza al termine della squalifica”, attuando così una vera e propria collaborazione con la FA, come già successo con la FIGC. La precisazione della GrSports, l’agenzia che cura gli interessi di Tonali, è arrivata dopo alcune notizie apparse sugli organi di stampa, italiani e inglesi, per precisare che “l’indagine in corso è un atto dovuto dopo che ad ottobre 2023 il giocatore del Newcastle Sandro Tonali ha deciso di auto denunciarsi alla FA, così come precedentemente fatto con la FIGC per chiarire la propria posizione in merito alle scommesse da lui effettuate in epoca antecedente all’avvio del procedimento in Italia”. Il giocatore, “vuole mettere un punto definitivo ad una parentesi negativa e molto dolorosa della propria vita e ripartire con forza al termine della squalifica, oltre a fare tutto il possibile per garantire che questo processo possa essere risolto il più rapidamente possibile”. La squalifica del centrocampista azzurro terminerà nell’agosto 2024 e, dopo queste precisazioni, sembra del tutto inverosimile che lo stesso Tonali ne subisca una ulteriore.