Skip to main content

Serie A: Sassuolo - Verona 2-1

Dopo due sconfitte consecutive, il Sassuolo torna al successo nel posticipo dell’11ª giornata.

Dopo due sconfitte consecutive contro Inter e Atalanta, il Sassuolo torna al successo battendo in casa il Verona per 2-1. Tre punti meritati per la squadra di Alessio Dionisi, che piano piano sta ritrovando le armi offensive che aveva un po’ smarrito ad inizio stagione. Soprattutto, il Sassuolo sembra ormai sfruttare sempre più quella corsia di sinistra che ad inizio campionato aveva destato perplessità con l’adattamento di Kyriakopoulos nel ruolo di esterno alto e che invece adesso, è diventato il territorio perfetto per seminare il panico nelle retroguardie avversarie. Laurienté, Traore e lo stesso Kyriakopoulos spingono come non mai, e poco importa se dall’altra parte l’assenza di Berardi si fa sentire e Pinamonti deve ancora ambientarsi del tutto. Se il Sassuolo corre, gli avversari faticano.

Lo ha fatto anche il Verona che, comunque, si è presentato al Mapei Stadium con la faccia giusta. Arrembante in avvio, la squadra di Bocchetti trova subito il vantaggio su un cross di Ceccherini che si tramuta in tiro importa. Ayhan e Consigli, preoccupati più da Henry che dal pallone, restano immobili e l’1-0 è servito. Sassuolo sorpreso e Verona carico a mille. Testa bassa e via finché l’effetto “gol a freddo” svanisce e i neroverdi iniziano a giocare. Laurienté si accende e comincia a mettere nel mirino Hien, che poi salta di netto in dribbling alla mezzora prima di calciare di interno sul palo opposto a quello difeso da Montipoò e firmare il pareggio. Nel secondo tempo la squadra di Dionisi prende sempre più in mano le operazioni. Toljan centra il palo, Frattesi lo imita però nella propria porta rischiando un goffo autogol. Ma il numero 16 è in serata di grazia. Fuori Laurienté dentro Traore. Il neo entrarato trova lo spunto giusto per accelerare sulla sinistra e crossare in mezzo all’area. Frattesi si fionda sul pallone e batte Montipò per quello che diventa il gol vittoria. Sassuolo che sale così al nono posto in campionato, mentre non sembra avere fine la crisi del Verona, a secco di punti dal 4 settembre (2-1 alla Sampdoria, che intanto l’ha superata in classifica.