Skip to main content

Serie A: Sassuolo-Fiorentina finisce 1-3

La svolta per la squadra di Italiano arriva dalla panchina e porta i nomi di Nico Gonzalez e Riccardo Saponara. Cabral segna e si dimostra un eccellente bomber, anche se un po’ ingenuo e nervoso. Il brasiliano è lo specchio di Berardi, anch’egli in gol ma con tanto nervosismo.

La Fiorentina batte 3-1 il Sassuolo e chiude al meglio la sua stagione in Serie A. La prestazione della squadra di Italiano non è stata particolarmente costante, ma comunque molto positiva quando sono entrati in campo Nico Gonzalez e Riccardo Saponara. La squadra di Dionisi, che ha chiuso il match in nove, si è dimostrata troppo nervosa ed eccessivamente Berardi dipendente.

PRIMO TEMPO

Si prospettava una partita divertente e ricca di bonus, ma la prima frazione di Sassuolo-Fiorentina ha tradito a dir poco le aspettative. Due squadre senza troppe pretese, dedite soprattutto al palleggio, quasi però del tutto sterile.

Due grandi occasioni emergono dai primi 45 minuti e portano entrambe il nome di Arthur Cabral, senza dubbio l’uomo più pimpante della sfida. Prima un palo colpito in seguito ad uno splendido colpo di testa, poi una conclusione rasoterra ad impegnare Russo. Per il resto, tanti falli, diverse interruzioni e poche emozioni, specialmente sul fronte offensivo neroverde. Poche idee e confuse, motivo per cui il primo tempo termina inevitabilmente sullo 0-0.

SECONDO TEMPO

Nella seconda frazione arrivano, finalmente, i bonus che tutti ci aspettavamo. Finisce addirittura 3-1 per la Fiorentina, con quattro gol che arrivano tutti nei secondi 45 minuti di fioco. Dopo pochi minuti sblocca il risultato Cabral, sfruttando un’indecisione importante di Russo.

La Fiorentina insiste, ma il Sassuolo reagisce in maniera concreta e porta a casa il pareggio. Da situazione di calcio d’angolo arriva infatti il fallo di mano ingenuo di Cabral che porta al calcio di rigore, segnato conseguentemente da Domenico Berardi. La partita è equilibrata, ma ad un certo punto la situazione cambia in favore della viola: un gioiello di Saponara porta la squadra di Italiano nuovamente in vantaggio, sul 2-1. Due espulsi a fine partita per il Sassuolo che perde sia Rogerio che Ruan, e alla fine anche la terza rete, quella di Nico Gonzalez, che chiude i giochi e proietta nel migliore dei modi la Fiorentina alla finale di Conference.