Skip to main content

Serie A: Roma-Verona finisce 1-0

Grazie a un diagonale mancino del norvegese poco prima dell’intervallo, la squadra di Mourinho supera l’emergenza infortuni e aggancia nuovamente il Milan al terzo posto.

Esordio da titolare e gol decisivo. E che si può volere di più dalla vita? Chiedere per informazioni a Ola Solbakken, acquisto invernale che Mourinho ancora non aveva impiegato e che, da stasera, può dire a pieno titolo di essere entrato a far parte dalla Roma. In piena emergenza, i giallorossi superano per 1-0 il Verona e si riportano al terzo posto della classifica, assieme al Milan e davanti alla Lazio. Nonostante le assenze di Dybala e Pellegrini e nonostante il forfait di Abraham, che recupera dall’influenza, gioca regolarmente ma deve lasciare il campo per infortunio dopo un quarto d’ora. A decidere è proprio lui, Solbakken, servito di tacco dall’ottimo Spinazzola. Il Verona, in un buon momento di forma, crea poco e solo nella ripresa abbozza un tentativo di reazione, che però non sfocia in palle gol concrete dalle parti di Rui Patricio. E così la squadra di Zaffaroni manca il sorpasso allo Spezia, battuto dalla Juventus: l’uscita dalla zona retrocessione è rimandata.