Skip to main content

Serie A - Milan Bologna finisce 2 a 0 con De Ketelaere dal 1 minuto

L’esordio dal 1′ a San Siro del nuovo acquisto dei rossoneri ha davvero impressionato i 70mila presenti, consci di avere di fronte un potenziale “crak”. Un assist a Leao, un altro non trasformato da Kalulu e poi ancora forza fisica, ripartenze e un sinistro magico: questo e altro è stato Charles De Ketelaere alla sua prima serata di gala.

Luci a San Siro, sabato sera. Una placida serata di fine agosto apparecchiata per l’esordio dal 1′ di un ragazzo che i tifosi del Milan hanno atteso per tutta l’estate e che finalmente ha fatto capolino in Italia, con un’aura molto speciale. Parliamo ovviamente di Charles De Ketelaere: nome difficile da pronunciare, ma siamo certi che i fan del Diavolo faranno in presto a impararlo. Perché quello che si è visto alla “prima” dal 1′ (nel 2-0 rifilato al Bologna) ha davvero lasciato il segno…
“E’ presto per esaltarsi“, siamo tutti d’accordo ed è giusto ripeterlo a lettere maiuscole. Ma…. In poche parole, il ragazzo c’è, e basta poco per accorgersene.
Nonostante la maglia infelice presentata dal Milan – un verdone che si confonde con il campo – la prima partita vera di CDK dopo i primi due spezzoni contro Udinese e Atalanta ha lasciato negli occhi dei 70mila di San Siro la sensazione che davvero a Milano possa essere sbarcato qualcuno che da tempo non si vede a queste latitudini. Provo a raccogliere in poche righe queste prime sensazioni, perché (fortunatamente) tra quei 70mila c’ero anche io.