Skip to main content

Serie A: Milan-Atalanta finisce 2-0

Terza vittoria consecutiva in campionato per il Milan, che continua peraltro a non subire gol: 2-0 a un’Atalanta completamente spenta.

Terza vittoria consecutiva in campionato (la quarta considerando anche la Champions) per il Milan, che continua peraltro a non subire gol: 2-0 a un’Atalanta completamente spenta. Decidono la bordata al volo di Theo Hernandez (con palla insaccatasi dopo aver colpito palo e schiena di Musso) e la bordata di Messias. I rossoneri – autori di una prova solida, concreta e grintos – agganciano l’Inter al secondo posto a quota 47 punti.

PRIMO TEMPO

La prima chance rossonera arriva dopo 5 minuti, ma è solo potenziale: la punizione dal limite di Tonali si perde alta sopra la traversa. Poco dopo l’occasione del vantaggio è decisamente più ghiotta: grande imbucata di Leao per Giroud che alle spalle di Djimsiti può girarla a pochi metri dalla porta ma non inquadra lo specchio. Lo squillo ospite arriva quasi involontariamente al 23′: Zappacosta mette al centro, Giroud spazza ma colpisce Lookman ed è fortunato che l’attaccante della Dea non riesca a controllare nel cuore dell’area. Al 26′ ecco il vantaggio casalingo: sponda aerea di Giroud, sinistro potentissimo di Theo che centra il palo e poi Musso che con sfortuna insacca nella sua porta l’1-0. Tra il 33′ e il 37′ Leao ha due possibilità per raddoppiare: prima si invola sulla destra e spara a lato, poi spreca l’assist di Brahim con un destro a giro da posizione decisamente che finisce altissimo. Si va così al riposo col vantaggio rossonero.

SECONDO TEMPO

A inizio ripresa l’Atalanta parte con l’atteggiamento giusto, ma è il Milan a costruire le prime occasioni: la prima concreta al 61′ con Leao che trova la pronta risposta di Musso. In attacco i nerazzurri non riescono a pungere e allora Gasperini prova a smuovere i suoi inserendo Boga per Ederson. Al 69′ contropiede Milan, Tonali serve Leao a centro area ma al portoghese non riesce il tap-in e sfuma il 2-0. Poco dopo clamorosa chance per i padroni di casa: Zappacosta ingenuo sulla linea del fondo, palla a Messias che si divora la rete. Al 74′ torna in campo Ibrahimovic, con lui De Ketelaere. Milan che la chiude all’86’: imbucata di Leao per Messias che sfugge a Palomino, anticipa la tardiva uscita di Musso e con lo scavetto firma il 2-0 finale.