Skip to main content

Serie A: l'Inter di Inzaghi vince il Derby contro il Milan

Un gol di Lautaro Martinez al 34’ abbatte il Milan e regala il derby all’Inter. Il Toro segna il settimo gol in carriera contro i rossoneri, di testa su angolo di Calhanoglu.

Un primo tempo in stile Riad basta all’Inter per prendersi il derby e prolungare la crisi del Milan. I nerazzurri dominano nei primi 45’, passano con il solito Lautaro Martinez (settimo gol contro i rossoneri) e restano a -13 dal Napoli, staccando i cugini di cinque punti. Un match a due volti: nella prima parte non c’è partita – due grandi occasioni per il Toro prima del gol, Milan basso e con il 23% di possesso palla –, dopo la ripresa i nerazzurri si siedono e i rossoneri crescono piano piano, grazie anche all’ingresso di Leao. Ma il Diavolo non crea grosse occasioni, a parte un paio di potenziali chance in contropiede. Nel finale Lautaro segna su spizzata di Lukaku, ma c’è fuorigioco. Qualche rischio di troppo per la superiorità mostrata nel primo tempo, ma l’Inter vince con merito il derby. E anche la versione più prudente del Milan non è sufficiente a uscire dalla crisi.

Nei primi 45 minuti c’è solo una squadra in campo: l’Inter approccia alla partita con un’aggressività nettamente superiore ai suoi avversari. La voglia di vincere emerge fin da subito, con i nerazzurri che non soffrono minimamente le timide sortite offensive del Milan e che nel frattempo si regalano diverse grandi occasioni.

PRIMO TEMPO

Nella seconda frazione il Milan prova ad attuare un cambio di marcia, ma senza troppa efficacia. I rossoneri sembrano essere privi di idee e non riescono ad impensierire l’Inter più di tanto. I nerazzurri dal proprio canto calano dal punto di vista fisico e iniziano a gestire il proprio possesso, non affondando quasi mai il colpo e difendendosi con compattezza.

SECONDO TEMPO

Il Milan ha una sola buona occasione in contropiede, ma Giroud spreca tra lo stupore generale. L’Inter si affaccia poco in area avversaria, limitandosi ad un possesso ordinato e pulito. Nel finale, seppur in maniera confusionaria, il Milan ci prova, ma l’Inter regge senza problemi e la partita termina, meritatamente, con una vittoria nerazzurra.