Skip to main content

Serie A: Lecce-Napoli 1-2 i partenopei tornano a vincere

Dopo il brutto capitombolo interno per 0 a 4 contro il Milan, la band di Spalletti riprende la propria marcia trionfale verso il terzo Scudetto.

Dopo il brutto capitombolo interno per 0 a 4 contro il Milan, Il Napoli riprende la propria marcia trionfale verso il terzo Scudetto. Battuto, non senza sofferenza, un Lecce mai domo (anche se al sesto ko di fila) grazie all’incornata di Di Lorenzo e alla clamorosa autorete di Falcone con la collaborazione di Gallo. In mezzo, il momentaneo pari di Di Francesco. Al “Via del Mare finisce” 1-2. Tra le note negative per i partenopei, l’infortunio (da valutare in chiave Champions) di Giovanni Simeone, entrato al 65′ per Raspadori e uscito 17′ più tardi per un dolore ai flessori. In classifica, Meret e compagni si riportano a +19 sul secondo posto, in attesa di Lazio-Juventus.

PRIMO TEMPO

Parte molto bene il Lecce nel primo tempo grazie alla velocità e fantasia dei propri centrocampisti tanto da spaventare il Napoli nei primi 10 minuti. Dopo un avvio difficile, però, viene fuori la qualità degli ospiti che sbloccano subito il match al 18° con Di Lorenzo, abile a sfruttare al meglio l’assist di Kim. Nonostante lo svantaggio i salentini sono molto organizzati in campo e non soffrono più di tanto, anzi, sfiorano il pareggio nel finale con Ceesay che non sfrutta un paio di buone occasioni. Il primo tempo si chiude quindi con il vantaggio del Napoli per 1-0.

SECONDO TEMPO

Nessun cambio in avvio di ripresa ma il Lecce torna in campo con più carica rispetto al Napoli ed allora ecco il pareggio di Di Francesco che capitalizza al meglio un calcio di punizione all’interno dell’area di rigore. Il gol subito sveglia il Napoli che torna ad attaccare e passa di nuovo in vantaggio con l’autogol di Gallo, complice anche un intervento molto goffo di Falcone. Nel finale la squadra di Spalletti controlla il risultato e conquista così una vittoria che la porta sempre più vicina a conquistare lo Scudetto. Sesta sconfitta consecutiva, invece, per il Lecce che comunque ha fatto vedere segnali di risveglio.