Skip to main content

Serie A: l'Atalanta torna a vincere in casa contro l'Empoli

Bella partita a Bergamo tra l’Atalanta e l’Empoli, valida per la 27ma giornata di Serie A. La squadra di Gasperini torna finalmente alla vittoria dopo un mese, sconfiggendo i toscani per 2-1.

Dopo quattro partite senza vittorie, l’Atalanta riscopre il dolce gusto dei tre punti. La Dea vince a Bergamo 2-1 contro l’Empoli nel match del venerdì sera valido per la 27ma giornata di Serie A. Successo in rimonta per la squadra di Gasperini, che come al solito gioca un calcio vivace e spumeggiante, creando innumerevoli palle gol. Ma davanti all porta manca sempre la concretezza e così gli ospiti addirittura passano in vantaggio e provano anche a vincerla, soccombendo solo nel finale. Tre punti che servono tantissimo ai bergamaschi per tornare in corsa anche per la Champions: ora la Dea è a -3 dal quarto posto, anche se con una partita in più. Quarta sconfitta di fila invece per l’Empoli, che fa la sua buona partita, soprattutto nel primo tempo, ma alla fine ne esce sconfitta. La zona retrocessione è ancora lontana a 9 punti, sicuramente c’è un campanello d’allarme. Andiamo comunque con ordine e vediamo cosa è accaduto nel match.
Atalanta che gioca un ottimo primo tempo, sfruttando le enormi progressioni sulle fasce di Zappacosta e Ruggeri che vanno spesso sul fondo e crossano copiosamente. Pasalic ne ha diverse di occasioni col destro e di testa. Anche Zapata è pericoloso, come De Roon dalla distanza. Piovono palle gol per i padroni di casa, ma la sfera non entra. Così nel finale di frazione è l’Empoli a passare avanti nel primo tiro in porta: cross di Baldanzi, tocco di Caputo ed Ebuehi da due passi la mette dentro. Nella ripresa l’Empoli è subito pericoloso con Caputo che ha ben due occasioni per il raddoppio, senza successo. E così all’ennesimo tiro i padroni di casa pareggiano con il colpo di testa di De Roon su cross di Ruggeri. Cominciano i cambi e il ritmo rallenta. Si arriva ai minuti finali: Gasperini cambia le punte, inserendo Boga e Hojlund. La Dea si sveglia e trova il gol del successo all’87’ con Hojlund appena entrato. L’Empoli sbanda e l’Atalanta va più volte vicino al 3-1, ma Perisan è super. 2-1 il finale.