Skip to main content

Serie A: La Roma vince di misura contro la Juventus

Il big match dell’Olimpico viene deciso da una bordata da fuori area del difensore azzurro: i giallorossi salgono a quota 47, appaiati al Milan.

Una notte da sogno per la Roma e da incubo per la Juve. Un siluro di Gianluca Mancini al 53′ decide il posticipo della 25ª giornata di Serie A. I giallorossi di Josè Mourinho raggiungono il Milan al quarto posto a quota 47 (la Lazio è a 48, mentre l’Inter a 50). Allegri sprofonda a -12 dalla zona Champions.

PRIMO TEMPO

La prima frazione di gioco tra Roma e Juventus è a dir poco bloccata. Le due squadre si studiano con attenzione, diligenza e massima lucida. Nessuna delle due squadre vuole concedere qualcosa all’altra, neanche la più minima apertura in una sfida importantissima in chiave Champions League.

Nella Roma l’unico a creare un minimo di pericolo è Paulo Dybala, con un tiro che impegna Szczesny. Spinazzola è l’uomo più attivo, ma Danilo si difende bene, così come tutta la Juventus a dire il vero. L’occasione più importante è per i bianconeri e arriva proprio per merito del difensore brasiliano, autore di uno splendido assist per Rabiot che, dopo un puntuale inserimento, schiaccia di testa per poi trovare la combo Rui Patricio-palo dinanzi al suo cammino, a negargli la gioia della rete del vantaggio. Il match però non si sblocca e il primo tempo termina di conseguenza 0-0.

SECONDO TEMPO

Anche nella seconda frazione la partita non è divertentissima, ma i ritmi aumentano in maniera esponenziale. La Juventus attacca con maggiore frequenza, ma la Roma si difende con ordine e prova a colpire in contropiede. Al termine di un primo quarto d’ora d’impatto, condito di diverse sortite offensive degne di nota, arriva la rete che stappa la partita ed è dei padroni di casa.

Al limite dell’area Cristante lavora una buona palla per Mancini che stoppa e lascia partire un missile terra area che silura letteralmente Szczesny. La Roma passa in vantaggio e continua la propria partita con la solita attenzione assoluta in fase difensiva. La Juventus dal proprio canto si rivolge all’attacco, costringendo Rui Patricio ad un paio di buoni interventi, colpendo un secondo palo, ma non trovando la rete del pareggio. Nel finale arriva anche l’espulsione di Kean, che compromette ancor di più la partita: termina 1-0 in favore della Roma.