Skip to main content

Serie A: la Juventus vince ma perde di nuovo Pogba

La Juventus non si ferma in campionato e prosegue nella sua striscia positiva all’Allianz Stadium: le reti di Fagioli e Bremer nel 2-0 finale contro la Cremonese permettono ai bianconeri di allungare in seconda posizione sulle dirette inseguitrici. A rovinare la serata, purtroppo, l’infortunio di Pogba che esce in lacrime al 24′

Una Juventus dominante per quasi tutti e novanta i minuti batte 2-0 la Cremonese nel posticipo della domenica della 35ª giornata e conquista tre punti preziosissimi: i bianconeri piegano la possente diga lombarda con il siluro di Fagioli e il guizzo di testa di Bremer, confermandosi al 2° posto in classifica con tre lunghezze di vantaggio sull’Inter e quattro sulla Lazio. La serata dell’Allianz tuttavia è rovinata dal dramma di Pogba: tornato titolare per la prima volta dopo 390 giorni, il francese esce in lacrime dopo 24 minuti di gioco per l’ennesimo guaio fisico. Vecchia Signora in apprensione, rischia di perdere una pedina fondamentale nella trasferta di Siviglia per il ritorno della semifinale di Europa League.

PRIMO TEMPO

La prima frazione allo Stadium non è così divertente, anzi. La Juventus conduce il pallino del gioco, ma senza concretizzare ed incidere particolarmente. Qualche conclusione da fuori ed un paio di trame interessanti, ma tutto fumo e niente arrosto. Nessuna occasione realmente degna di nota si manifesta a favore dei bianconeri, fermati sullo 0-0 dopo 45 minuti da una Cremonese compatta, ben organizzata e sempre precisa sui diversi interventi difensivi effettuati.

L’unico vero momento importante della prima frazione arriva al 24′, quando Paul Pogba si accascia sul terreno, per poi chiedere la sostituzione a causa dell’ennesimo problema fisico della sua stagione. Per il resto un match privo di particolari emozioni, con la prima frazione che termina sullo 0-0.

SECONDO TEMPO

Nella seconda frazione la Juventus inizia con una marcia ed un piglio nettamente diversi rispetto al primo tempo. I bianconeri sono più lucidi e pimpanti, mettono in difficoltà netta e continua gli ospiti e riescono, di conseguenza, a sbloccare il risultato.

Ennesimo spunto offensivo di Chiesa, suggerimento importante per Fagioli e splendida conclusione di prima intenzione del centrocampista bianconero, che batte Carnesecchi e porta in vantaggio la propria squadra. La Cremonese tenta una timida reazione, ma non riesce a far male ad una Juventus solida e concentrata, capace di non soffrire minimamente in fase difensiva e concreta nel trovare il raddoppio con il solito Bremer, un vero e proprio killer da calcio d’angolo.

Finisce con un netto 2-0 in favore dei bianconeri, sempre più secondi in classifica. Nel frattempo, sconfitta dura per la Cremonese, a sua volta sempre più vicina alla retrocessione.