Skip to main content

Serie A: la Juventus si ferma in casa del Sassuolo

I promossi e i bocciati del match disputato al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Il centrocampista della Juventus sbaglia sul gol di Defrel, viene sostituito e scoppia in lacrime in panchina.

Sassuolo-Juventus, match valido per la trentesima giornata di Serie A, è terminato sul punteggio di 1-0: il successo dei neroverdi di Dionisi porta la firma di Defrel al 65′. La gara è stata arbitrata da Antonio Rapuano della sezione di Rimini. Per i bianconeri di Allegri si tratta della seconda sconfitta di fila in campionato dopo quella rimediata la scorsa settimana contro la Lazio all’Olimpico.

PRIMO TEMPO

La prima frazione al Mapei Stadium è molto tattica. Il risultati non si sblocca dopo i primi quarantacinque minuti di gioco e la Juventus è la squadra che sembra essere più in difficoltà dal punto di vista offensivo.

Con Maxime Lopez piazzato a marcare ad uomo Paredes, il giro palla dei bianconeri risulta sterile. Un paio di ripartenze non concretizzate da Vlahovic e Milik, poi poco altro per quanto riguarda la squadra di Massimiliano Allegri. I bianconeri attaccano, o almeno ci provano, più sulla destra: il giovane Barbieri è, indubbiamente, uno dei migliori in campo dei suoi. Il Sassuolo risponde con Bajrami, protagonista dell’occasione più ghiotta per i neroverdi. Il primo tempo termina a reti bianche: risultato giusto considerate le occasioni da gol davvero scarne.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo la Juventus inizia con un piglio diverso, ma la formazione bianconera paga la poca incisività in fase offensiva. Vlahovic lotta da solo contro l’intera difesa del Sassuolo che con Erlic su tutti, tiene botta ai tentativi di affondo.

A passare in vantaggio, con una fiammata che arriva in seguito ad un calcio d’angolo, è il Sassuolo. La formazione neroverde approfitta di un errore grossolano di Fagioli e grazie alla conclusione di Defrel nel mucchio passa in avanti nel risultato. Sotto di un gol, Allegri dà il via al valzer delle sostituzioni: fuori Fagioli tra le lacrime, fuori anche un inconcludente Milik. L’ingresso di Chiesa e Cuadrado dona un po’ di vivacità alla manovra della Juventus che, però, non riesce a trovare la via del gol. Dopo il recupero, il triplice fischio decreta la vittoria del Sassuolo: finisce 1-0.