Skip to main content

Serie A: Juventus vince contro la Cremonese

La squadra di Allegri vince in trasferta contro la Cremonese, decide Milik nel finale

Ha sofferto oltre modo, tra pali colpiti e gol annullati dal contestato Ayroldi ma alla fine la Juventus inizia il 2023 con un successo di misura ma pesantissimo a Cremona che permette alla squadra di Allegri di restare in scia al Milan e continuare a sognare una – difficile ma non impossibile – rimonta Scudetto. Sul campo della Cremonese, la Signora trova la settima vittoria consecutiva e l’ennesimo clean sheet stagionale. Tre punti forse non strameritati, ma giunti pur in emergenza di formazione, con grande compattezza e caparbietà. Armi importanti, che insieme all’abilità di Milik di capitalizzare un bel calcio di punizione, confortano un Max Allegri che chiude il mercato e plaude l’atteggiamento dei suoi ragazzi.

LE PAROLE DI ALLEGRI DOPO LA PARTITA

Sapevamo dell’importanza e delle difficoltà, la Cremonese è brava sulle seconde palle, pressa, corre. Nel primo tempo abbiamo sbagliato molto, c’erano tante incognite dopo 52 giorni poi nel secondo tempo siamo andati meglio. Bella vittoria perché abbiamo allungato sulla quinta ed è molto importante. Avevo giocatori importanti in panchina e sono entrati hanno fatto bene, ci sono stati 5 minuti di casino ma poi la partita è tornata sulle nostre mani, Vincere qui non è semplice, con il Napoli stavano 1-1 fino alla fine, è una squadra difficile da affrontare. Avevamo troppi giocatori con poco minutaggio. Rabiot è entrato bene, Paredes da mezzala ha fatto meglio, anche Kean, avere questi cambi è importante. Belle risposte dai giovani? Ho una rosa importante, ci sono state delle defezioni e in questa fase sono usciti giovani importanti. Soulé, Miretti, Fagioli, anche Gatti è cresciuto molto. C’è da lavorare e migliorare”.