Skip to main content

Serie A: Juventus caso plusvalenze il PM si astiene dalle accuse

Il pubblico ministero Ciro Santoriello della Procura di Torino ha deciso di astenersi dal sostenere l’accusa nel processo al club bianconero

Il pubblico ministero Ciro Santoriello della procura di Torino ha deciso di astenersi dal sostenere l’accusa nel processo sulle plusvalenze nei confronti della Juventus. La decisione del pm arriva dopo le polemiche che si erano scatenate nelle scorse settimane riguardo ad alcuni video in cui lo stesso Santoriello si dichiarava tifoso del Napoli. In quei filmati, che risalivano al 2019, il magistrato si era espresso in questi termini durante un convegno dedicato proprio ai bilanci societari e alla pratica delle plusvalenze: “Lo ammetto, seguo e sono tifosissimo del Napoli e odio la Juventus. Come pubblico ministero sono anti-juventino, contro i ladrocini in campo. E mi è toccato scrivere archiviazioni“.
Santoriello, quindi, non sarà in aula il prossimo lunedì 27 marzo, giorno in cui è fissata l’udienza preliminare del processo contro gli ex vertici dirigenziali della Juve. La procura di Torino continuerà a essere rappresentata dagli altri due magistrati del pool, compreso il procuratore aggiunto Marco Gianoglio.