Skip to main content

Serie A: Inter vince contro la Roma 2-0

Grazie a un gol per tempo, i nerazzurri si impongono all’Olimpico e danno una delusione all’ex Mourinho: il mancino va a segno nella prima frazione, il belga nella ripresa. 

Lo scontro diretto per una piazza Champions va all’Inter. A quattro giorni dal primo euroderby, i nerazzurri rispondono al Milan e superano per 2-0 la Roma all’Olimpico. Una vittoria di qualità, di sostanza, da grande squadra. Un uno-due firmato nel primo tempo da Dimarco, già a segno all’andata e sempre più abituato a lasciare il marchio nelle grandi sfide, e da un Lukaku ormai in fiducia totale. Un doppio colpo al mento che spezza l’equilibrio di una contesa bloccata, tesissima, spezzettata da falli e falletti e alla fine vinta dalla squadra più forte, come conferma anche una traversa colpita nel finale da Lautaro Martinez. Mourinho maledice la lunga serie di infortuni che ne hanno penalizzato la rosa, puntando su un Belotti ancora a mezzo servizio e lanciando Dybala poco prima dello 0-2 di Lukaku. Inzaghi, invece, vince la quinta di fila tra campionato e Coppa Italia e, in attesa della prima sfida al Milan, si costruisce un primo pezzetto di qualificazione Champions.

PRIMO TEMPO

Roma ed Inter arrivano a questo punto della stagione ancora in lotta per accedere alla prossima Champions League e con un occhio sulle seminifinali europee che si disputeranno tra qualche giorno. Mourinho ed Inzaghi scelgono dunque il loro undici iniziale cercando un difficile equilibrio tra infortuni e un fisiologico turn-over. Tra i capitolini vanno in panchina Abraham, Dybala e Smalling, tutti alle prese con problemi fisici, il tecnico portoghese affida il peso dell’attacco a Belotti con Pellegrini a supporto, in difesa Cristante viene abbassato a fare il centrale con Mancini e Ibanez ai suoi fianchi. Inzaghi risponde chiedendo gli straordinari ad Acerbi e Brozovic, in attacco spazio alla coppia “di riserva” composta da Correa e Lukaku.

I padroni di casa partono meglio con un predominio territoriale importante che, però, non genera molte occasioni pericolose. Il primo squillo importante arriva al diciottesimo con la Roma che recupera il possesso a centrocampo e porta Pellegrini al tiro dal limite dell’area, la conclusione del capitano romanista viene deviata, ma passa comunque vicinissimo alla traversa. Al 33′ fiammata dell’Inter che porta in vantaggio: Brozovic serve un filtrante per Dumfries, l’olanedes sfrutta l’errato posizionamento di Spinazzola per raccogliere servire un cross basso su cui interviene l’altro esterno Dimarco che mette in porta nonostante il disperato intervento di Cristante. La risposta della Roma è affidata ad un calcio di punizione dalla trequarti di campo con Pellegrini che pesca Ibanez a pochi passi dalla porta di Onana, il colpo di testa del difensore vola alto sopra la traversa.

Dopo il gol gli animi si scaldano un po’, con il Sig. Maresca che lascia correre parecchio il gioco. Il primo tempo si chiude dopo cinque minuti di recupero con i nerazzurri in vantaggio grazie alla rete di Dimarco.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre senza cambi, ma con l’Inter decisamente più propositiva. Correa si trova in buona posizione, peccando di eccessiva generosità nel tentativo di servire Lukaku ma sbagliando la misura del passaggio. La risposta della Roma è affidata ad un tiro, debole e centrale, di Zalewski. L’Inter sembra aver fretta di chiudere la partita e sfrutta i varchi che si creano alle spalle del centrocampo giallorosso per ribaltare velocemente il fronte del gioco.

Al 57′ grandissima occasione per la Roma con Ibanez che calcia violentemente in porta, Onana con un bel colpo di reni alza sopra la traversa. I padroni ci casa provano a riportare il punteggio in parità, ma riescono ad arrivare raramente dalle parti di Onana, così al 74′ sono gli ospiti a raddoppiare: lancio lungo di Bastoni a cercare Lukaku, Ibanez anticipa l’attaccante nerazzurro, ma nel tentativo di alleggerire serve di fatto il neo-entrato Lautaro Martinez, il numero 10 argentino si accorge che a questo punto Lukaku è completamente solo e lo serve, il belga controlla e non si fa pregare nel battere Rui Patricio. Pochi minuti più tardi l’Inter prova a metterla in ghiaccio con Brozovic, ma la conclusione del regista viene fermata in due tempi dal portiere giallorosso.

All’88’ l’Inter va nuovamente vicina alla terza rete con Lautaro che prova un tiro piazzato che, però, si va a stampare in pieno sulla traversa. Un minuto più tardi è la Roma a  provarci con Camara che viene servito a rimorchio da Matic, la conclusione di piatto del numero 20 giallorosso è totalmente sballata.

La partita si chiude dopo 6 minuti di recupero con la Roma che prova ad accorciare il passivo, ma senza far correre troppi brividi ad Onana.