Skip to main content

Serie A: Inter-Sassuolo finisce 4-2

I nerazzurri vanno in vantaggio di tre gol grazie al belga, a un autogol di Ruan e a Lautaro Martinez, ma i neroverdi reagiscono e si riportano in partita con Matheus Henrique e Frattesi. Nel finale, però, ancora Lukaku trova il poker.

Un’altra vittoria, un altro passettino verso un finale di stagione da ricordare. L’Inter batte 4-2 il Sassuolo e conquista il settimo sigillo consecutivo tra tutte le competizioni. Avvicinandosi a un posto in Champions League a prescindere da come finirà l’avventura europea di quest’anno, scavando un solco di cinque punti sul Milan quinto e agganciando momentaneamente la Juventus in seconda posizione. Anche se a San Siro gli emiliani vendono cara, carissima la pelle. Partita pazza: Lukaku apre le marcature prima dell’intervallo con uno splendido sinistro sotto l’incrocio, quindi un autogol di Ruan e il sigillo di Lautaro Martinez (altra deviazione decisiva del brasiliano) sembrano scrivere la parola fine sulla contesa. Ma il Sassuolo, che sullo 0-0 si era visto annullare un gol di Berardi per fuorigioco di Laurienté, reagisce e va a segno prima con Matheus Henrique e poi con Frattesi, spaventando la formazione di Inzaghi. A un minuto dal 90′, però, Lukaku trova la doppietta e scaccia ogni paura. E ora, testa all’euroderby di ritorno. Con la consapevolezza di aver ritrovato la forma giusta nel momento migliore possibile.