Skip to main content

Serie A: il Napoli continua a vincere ospite contro lo Spezia

Nonostante un brutto primo tempo gli uomini di Spalletti stappano subito la ripresa e chiudono sul velluto: Spalletti e i suoi sono inarrestabili, a trascinare la nave una coppia di autentici fenomeni.

Semplicemente impossibili da fermare. Il Napoli, nonostante un primo tempo non entusiasmante, nella ripresa schianta anche uno Spezia volitivo ma troppo corto di risorse e mette in cascina altri tre punti nella sua entusiasmante cavalcata scudetto. Al Picco finisce 3-0 per gli azzurri grazie al rigore di Kvaratskhelia e alla doppietta di osimhen: in attesa del derby tra Inter e Milan, ora i punti di vantaggio sulla seconda sono addirittura saliti a 16.

Uno Spezia molto ben organizzato imposta la gara sui duelli individuali e crea moltissimi problemi al Napoli nel primo tempo: i bianconeri non si rendono mai pericolosi, ma di fatto annichiliscono le tante armi degli uomini di Spalletti strozzando il possesso e costringendo gli azzurri a un giropalla lento e poco qualitativo. L’unico brivido lo regala Caldara, che in avvio rischia un clamoroso autogol per un’incomprensione con Dragowski.

A stappare la partita nella ripresa è un errore inspiegabile di Reca, che appena dopo il fischio d’inizio tocca il pallone in area con il braccio: rigore sacrosanto, trasformato con freddezza da Kvaratskhelia. La partita a quel punto per il Napoli si sblocca definitivamente: i partenopei approfittano dell’evidente calo fisico dei padroni di casa e sprigionano l’arma Osimhen, che tra il 68′ e il 73′ firma la sua personale doppietta e tocca quota 16 gol in 17 partite di Serie A. Spalletti incastona un altro tassello nella sua trionfale marcia verso lo Scudetto: questo Napoli è letteralmente inarrestabile, ma non sembra aver perso neanche un briciolo di fame.