Skip to main content

Serie A: il Milan sciupa il doppio vantaggio e finisce 2-2 contro la Roma

Epilogo incredibile a San Siro: i rossoneri vanno avanti di due reti grazie a Kalulu e a Pobega, ma nel finale Ibañez e Abraham regalano una clamorosa rimonta ai giallorossi.

L’epilogo più impensabile per una sfida dall’andamento apparentemente scontato. Milan e Roma pareggiano per 2-2, ma non è un 2-2 come tanti altri. Proprio per nulla. Perché fino all’87’ i rossoneri conducevano con un doppio vantaggio una partita ben gestita, senza troppi rischi, tecnicamente piuttosto facile. Gol di Kalulu prima, con tanto di papera di Rui Patricio, e raddoppio del neo entrato Pobega poi. Titoloni, Napoli di nuovo a -5, altro bel segnale in un 2023 iniziato col modo giusto. Poi, però, ecco il blackout degli ultimi minuti: Ibañez riaccende di testa le speranze giallorosse e, sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato, Abraham piazza al terzo minuto di recupero il guizzo del definitivo, e clamoroso, pareggio romanista. Da non crederci. Ed in effetti fa fatica a crederci Pioli, che da stasera è secondo in compagnia della Juve e vede il Napoli, matematicamente campione d’inverno, scappare a +7. Mentre Mourinho, al secondo e ultimo turno di squalifica (in panchina Foti), si porta a casa uno dei pareggi meno sperati della propria carriera.