Skip to main content

Serie A: il Milan batte il Napoli 0-4 al Maradona

Posticipo incredibilmente senza storia al Maradona: i rossoneri giocano una partita perfetta, imponendosi in maniera nettissima grazie a una doppietta di Leão, a Brahim Diaz e a Saelemaekers.

La prima delle tre “finali” di aprile va al Milan. In attesa della doppia sfida di Champions League, i rossoneri regalano una strepitosa prova di forza andando a espugnare il Maradona con un nettissimo e impronosticabile 0-4. Una prestazione praticamente perfetta dal primo all’ultimo minuto, una goleada che – pur nella sua clamorosa consistenza – non fa una grinza. Il pressing e la concentrazione massima della squadra di Pioli, tornata a schierarsi con il 4-2-3-1, fanno la differenza, e i gol non sono che la logica conseguenza: Leão firma una doppietta tra primo e secondo tempo, interrompendo un digiuno realizzativo che durava da metà gennaio, e Brahim Diaz e Saelemaekers fanno il resto. Tutto perfetto per il Milan, che rimane in zona Champions League, e tutto storto per il Napoli, che per una volta si dimentica di scendere in campo consegnandosi completamente all’avversaria. Certo, la classifica è sempre un bel vedere: i punti di vantaggio sulla Lazio seconda sono 16. Ma intanto è un segnale abbastanza evidente – in positivo da una parte, in negativo dall’altra – in vista del doppio quarto di finale del 12 e 18 aprile.

PRIMO TEMPO

Nella prima frazione di gioco al Maradona c’è una sola squadra e, stranamente, non è il Napoli. I partenopei faticano ad avere un ritmo degno della propria classifica, creano pochissimo e vengono a tratti dominati in lungo e in largo da un Milan versione tricolore.

Il primo tempo della squadra di Pioli ricorda la compagine che l’anno scorso ha vinto il campionato. I milanisti spiazzano letteralmente il Napoli con un pressing continuo e asfissiante, determinante per entrambi i gol segnati. Prima Leao e poi Diaz, con quest’ultimo protagonista anche con un assist splendido in occasione del gol del portoghese. Con lo spagnolo in grande spolvero ed un sacrificio unanime, il Milan disinnesca un Napoli imbambolato, impreciso e troppo fumoso. Verso il finale della prima frazione i partenopei ci provano con maggiore decisione, ma la squadra di Pioli non si smuove di un centimetro, si difende bene e porta a casa il risultato.

All’intervallo il risultato è di 0-2 per gli ospiti, meritatamente in vantaggio.

SECONDO TEMPO

Nella seconda frazione la musica non cambia, anzi. I rossoneri continuano su ritmi pazzeschi, portando avanti una conduzione di partita impeccabile sotto tutti gli aspetti. Nonostante un arrembaggio iniziale da parte del Napoli, il Milan si difende con ordine e in contropiede riesce a far male ancora una volta agli azzurri