Skip to main content

Serie A: il derby di Gagliani Monza-Milan finisce 0-1

I rossoneri trovano continuità dopo i successi contro Torino e Tottenham, e conquistano 3 punti preziosi allo U-Power Stadium

A livello di qualità di gioco non si può ancora affermare che il Milan sia guarito, ma per quanto riguarda i risultati forse sì. La squadra di Pioli, pur soffrendo, vince 1-0 a Monza grazie a un gran gol di Messias poco dopo la mezz’ora del primo tempo e dà seguito al successo di settimana scorsa contro il Torino anche a San Siro. Contando anche la Champions, salgono a tre le partite di fila che vedono il Diavolo vittorioso e con la porta imbattuta. Al Monza non basta una prova coraggiosa e di personalità: la squadra di Palladino, dopo avere un po’ accusato il colpo dello 0-1, reagisce nella ripresa e si procura una clamorosa palla per il pari con un doppio, rocambolesco pari di Ciurria. Per i biancorossi è la prima sconfitta del 2023.

PRIMO TEMPO

Palladino schiera sia Dany Mota che Caprari a sostegno di Petagna, mentre Pioli lancia a sorpresa Origi dal 1′, lasciando in panchina Giroud. Inizia forte la squadra di casa, visto che Tatarusanu deve compiere subito due interventi importanti su Ciurria (mancino potente) e Petagna (deviazione da corner). Il cronometro non segna nemmeno due minuti. Il Milan ci mette un attimo a prendere le misure, ma fatica comunque a proporsi in avanti. La scossa improvvisa tenta di darla Rafa Leao, che al 19′ calcia dai 25 metri con il destro e va vicinissimo all’incrocio dei pali (tocca anche il palo esterno la conclusione). I rossoneri da quel momento cambiano marcia e alla mezz’ora impegnano due volte Di Gregorio: prima Diaz, dopo una respinta maldestra su Leao, e poi Tomori col mancino. Preludio al gol: al 31′ palla in mezzo, Pessina respinge male di testa, raccoglie al limite Messias che piazza un gran sinistro. Di Gregorio tocca, ma non respinge: 1-0 per il Diavolo. I brianzoli provano a reagire, ma non riescono nel finale di prima frazione a creare altri pericoli dalle parti di Tatarusanu.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa ripartono gli stessi 22 della prima parte di gara. La prima occasione é per il Monza: Messias sbaglia il lancio, Dany Mota si invola e serve Petagna, che con il destro calcia troppo centrale, rendendo agevole il compito a Tatarusanu. Risponde il Milan con Theo Hernandez, che dopo una cavalcata di 60 metri e uno scambio con Leao, arriva a tu per tu con Di Gregorio, ma sbaglia la misura del tocco sotto. Il cronometro scorre, i minuti passano, Palladino e Pioli inseriscono le prime forze fresche. Un nuovo squillo arriva dal Leao al 68′: doppio passo e mancino ben respinto da Di Gregorio. Il Monza si rivalitalizza al 72′: due cross in area, palla fuori per Ciurria che col mancino calcia potente. Palo e poi schiena di Tatarusanu, con la palla che termina incredibilmente fuori. Di Gregorio salva i suoi nel finale, respingendo un bel tiro di Tonali. Poi De Ketelaere é troppo molle per ribadire in rete e viene murato. Finisce cosí 1-0 per il Milan, che blinda la terza vittoria consecutiva in tutte le competizioni.