Skip to main content

Serie A: il derby della Mole è bianconero

La formazione di Juric passa in vantaggio per due volte nel primo tempo, con Karamoh e Sanabria, ma in entrambi i casi viene raggiunta a stretto giro di posta: a segno Cuadrado e Danilo. E nella ripresa sono l’ex Bremer e Rabiot a chiudere i conti. Si rivede finalmente Pogba, al secondo esordio con la maglia bianconera.

Il derby è della Juventus. Ed è stato un derby infuocato, pieno di colpi di scena, di vantaggi e di sorpassi. Finisce 4-2 per la squadra di Massimiliano Allegri, che prosegue la propria rimonta in campionato nonostante le speranze del Torino di portarsi finalmente a casa la stracittadina. Speranze fondate, perché nel primo tempo a passare in vantaggio per due volte sono proprio i granata: prima con Karamoh, dopo un paio di minuti dal fischio d’inizio, e poi con Sanabria a ridosso dell’intervallo. Il problema è che entrambe le volte la Juve trova il pari a stretto giro di posta, con Cuadrado e con Danilo. E nella ripresa chiude pure i conti: l’ex Bremer timbra un dolorosissimo gol dell’ex, quindi Rabiot mette in freezer il derby nel finale. Una traversa a testa: Vlahovic di qua, Linetty di là. E un ritorno in campo attesissimo: quello di Paul Pogba, al secondo esordio ufficiale con la Juve dopo mesi di sofferenze. Un sorriso nel sorriso di un derby che, ancora una volta, assume tinte bianconere.