Skip to main content

Serie A: il derby della capitale vede vittoriosa la squadra di Sarri 1-0

Andata e ritorno vanno ai biancocelesti, ancora Ibanez protagonista in negativo con un’espulsione ingenua al minuto 32. Bruttissima battuta d’arresto per Mourinho nella corsa ai primi quattro posti.

Undici anni dopo, la Capitale viene conquistata sia all’andata che al ritorno dalla Lazio: un gol di Mattia Zaccagni fa volare i biancocelesti al secondo posto in classifica, mettendo un tassello fondamentale nella sua corsa alla Champions League. Roma battuta 1-0 dopo una partita brutta, giocata sui nervi e decisa dagli episodi: pesantissima l’espulsione di Ibanez, che ha costretto i giallorossi a giocare in 10 per più di un’ora e, di fatto, a rinunciare ad attaccare.

Primo tempo brutto, con tanti errori e nervi estremamente tesi come ampiamente prevedibile. Episodio chiave al minuto 32, con l’ingenuità clamorosa di Ibanez che già ammonito centra in pieno Milinkovic lanciato in campo aperto: secondo giallo inevitabile e Roma in 10 uomini.

Nella ripresa Mourinho prova ad alzare il muro rinunciando anche alla qualità di Dybala, ma dopo un assedio durato circa 20 minuti Zaccagni sfrutta un fortunato rimpallo e con il piattone destro supera Rui Patricio. Appena un minuto più tardi arriva anche il pari immediato della Roma grazie all’autorete di Casale, ma l’azione era viziata da un fuorigioco di Smalling. La partita si chiude così con un successo di importanza incalcolabile per Sarri e la sua Lazio, che ora è seconda a quota 52 in attesa del big match tra Juventus e Inter a +5 proprio sugli eterni rivali.