Skip to main content

Serie A: Fiorentina-Torino finisce 0-1

L’anticipo serale va alla squadra di Juric, che si impone di misura grazie a un gol messo a segno dal russo poco dopo la mezz’ora del primo tempo, portandosi momentaneamente al settimo posto.

Il Torino opera il colpaccio, la Fiorentina sprofonda nella mediocrità. Al Franchi passano i granata, che si impongono per 1-0 grazie a una perla mancina estratta poco dopo la mezz’ora del primo tempo da Miranchuk. Ed è un successo meritato e giustificato dagli uomini di Juric, che si vedono annullare un gol con Seck, colpiscono una traversa con lo stesso senegalese e, in generale, giocano una prima frazione di ottimo livello. Dopo l’intervallo la Fiorentina prova a risalire la china, ma crea le uniche, vere palle gol solo agli sgoccioli della partita. Uscendo, come è logico e inevitabile che sia, sotto la pioggia di fischi della propria gente. In classifica, così, il Toro stacca proprio la Fiorentina e si porta momentaneamente al settimo posto davanti all’Udinese. La rivincita? Già tra una decina di giorni, ma in Coppa Italia.

PRIMO TEMPO

Dopo una prima fase di studio, è il Toro a prendere in mano la partita, con Seck sempre pericoloso sul filo del fuorigioco (l’offside gli vanifica anche un gol). Il numero 23 coglie una bella traversa su imbucata di Ricci, poi ci prova Singo da fuori area impegnando Terracciano. Il primo squillo della Fiorentina alla mezzora, con Biraghi che mette in mezzo per Kouamè, girata verso la porta che trova Milinkovic reattivo in tuffo. Al 33′ si sblocca il match: Miranchuk pennella da fuori area sul secondo palo con Terracciano immobile, è 0-1. I viola faticano a reagire e in chiusura si tempo ci prova anche Vlasic, tiro deviato da Milenkovic.

SECONDO TEMPO

Italiano mette mano ai cambi (3 nei primi 15′ della ripresa), sbilanciando in attacco la Fiorentina. Ma i frutti non si vedono, il Torino gestisce senza affanni. Non succede praticamente nulla fino al 64′ quando Ikonè spizza di testa un cross di Venuti e per poco il pallone non diventa buono per Nico Gonzalez appostato sul secondo palo. La partita si trascina su ritmi bassi, per demerito soprattutto della Fiorentina. All’81’ è il Torino a sfiorare il gol con il neoentrato Sanabria che vince il contrasto con Terracciano in uscita, poi però Venuti spazza. Nel recupero arrivano le due occasioni più nitide per i viola, ma prima Jovic si fa anticipare da Zima con la porta praticamente vuota, poi Milinkovic salva con un grande riflesso sulla conclusione ravvicinata di Barak.