Skip to main content

Serie A: Fiorentina - Atalanta finisce 1-1

Il migliore in campo è il centravanti brasiliano, che sfiora il gol e poi lo trova dal dischetto. Il centrale atalantino commette invece il fallo di mano in area del pareggio.

Lo scontro diretto per l’Europa, pur con obiettivi diversi, finisce in parità. Al Franchi è 1-1 tra Fiorentina e Atalanta nel posticipo della trentesima giornata. Un pari che sta stretto ai viola, che nonostante il doppio impegno di Conference League si dimostrano più tonici, più in palla, più in forma di una Dea a tratti molto sofferente. Però a passare in vantaggio per prima è la squadra di Gasperini verso la fine del primo tempo: va a segno Maehle, autore di una bellissima azione personale. Ma nella ripresa ecco il pareggio di Arthur Cabral su calcio di rigore, concesso – con tanto di lunghissimo check VAR – per un tocco con un braccio in area di Toloi. Nel finale palo su punizione di Biraghi e miracolo di Sportiello su Bonaventura. Alla fine, è un pareggio che non accontenta nessuno: la Fiorentina manca l’avvicinamento al sesto posto dell’Atalanta, che a sua volta spreca la possibilità di agganciare l’Inter in quinta posizione. Ogni sogno di gloria è parzialmente rinviato.

PRIMO TEMPO

Primo tempo di grande intensità e duelli vigorosi. La Fiorentina si fa preferire per larghi tratti ed è pericolosa già in avvio con un colpo di testa di Martinez Quarta, poi è Cabral a chiamare Sportiello alla parata in tuffo, infine ci prova Nico Gonzalez con un sinistro a giro che sfiora l’incrocio. Al 24′ gran riflesso di Sportiello sul tocco di testa ravvicinato dello stesso attaccante argentino. L’Atalanta prova a scuotersi col tiro di Zapata alla mezzora (alto) poi un po’ a sorpresa sblocca il match al 37′: errore difensivo della Fiorentina su cui si fionda Maehle, che sfonda centralmente e batte Terracciano in uscita. Gran gol.

SECONDO TEMPO

Ci si aspetta la reazione dei viola che ci provano in avvio con Nico Gonzalez e Barak. Poi Castrovilli è impreciso in mischia. La Fiorentina preme ma serve una grave ingenuità di Toloi per rimetterla in partita: il difensore tocca di mano un cross dalla sinistra e l’arbitro, dopo review al Var, fischia rigore. Nico Gonzalez cede il pallone a Cabral, che dal dischetto fa 1-1. La Fiorentina continua a fare la partita e la Dea deve difendersi. Al 72′ Biraghi subentra in tempo per battere una punizione dal limite e colpisce il palo. L’Atalanta riappare nel finale con due contropiedi, ma al 95′ ci vuole un miracolo di Sportiello per evitare il gol di Bonaventura. Al 96′ però a mangiarsi le mani è Gasperini per l’errore di Boga che sbaglia il tocco per Muriel in una ripartenza 2 contro 1. Finisce in pareggio.