Skip to main content

Serie A: cosa è successo in questa 4 giornata di campionato

Nella quarta giornata di Serie A hanno portato a casa tre punti la Juventus e l’Inter, mentre il Napoli ha pareggiato 2-2 con il Genoa. Pari in Cagliari-Udinese (0-0) e Monza-Lecce (1-1) e vittorie per il Frosinone, la Fiorentina e la Roma.

La quarta giornata del campionato di Serie A si è aperta sabato con la vittoria per 3-1 della Juventus sulla Lazio, col trionfo per 5-1 nel derby dell’Inter sul Milan e col pareggio per 2-2 tra Genoa e Napoli. Domenica è proseguita con altre 5 partite. Nel lunch match Cagliari e Udinese non sono andate oltre lo 0-0. Alle 15 si sono giocate Monza-Lecce, finita 1-1, e Frosinone-Sassuolo, terminata 4-2. Alle 18 la Fiorentina ha vinto 3-2 contro l’Atalanta. Alle 20.45 successo per 7 a 0 della Roma sull’Empoli. Infine si è chiusa ieri sera con le ultime due partite. La Salernitana ha perso in casa 0-3 contro il Torino, mentre la sfida al Bentegodi fra Verona e Bologna è finita 0-0. Partenza super dei giallorossi: dopo 2 minuti Dybala segna su rigore, mentre il raddoppio all’8’: traversone di Kristensen e Renato Sanches che schiaccia di testa in rete. Tris della Roma al 35’, con autorete di Grassi. Poker dei giallorossi al 55’: All’80’ Cristante firma il quinto gol dei padroni di casa. Due minuti dopo, a segno anche Lukaku. All’86’ Mancini fissa il risultato sul 7-0. Ben cinque gol al Franchi, dove la Fiorentina vince 3-2 contro l’Atalanta. La Dea è in vantaggio già dopo 20 minuti. La Fiorentina ribalta il match al 45, mentre il gol del 3-2 finale della Fiorentina arriva al 76’. Il Frosinone vince in rimonta 4-2 contro il Sassuolo. Dopo 7 minuti gli ospiti si portano in vantaggio grazie al gol dell’ex Pinamonti, Al 24’ ancora Pinamonti: È 2-0 per il Sassuolo. Nel recupero del primo tempo il Frosinone accorcia le distanze: rigore assegnato per una trattenuta di Tressoldi su Cheddira, il bomber marocchino va sul dischetto e non sbaglia. Il pareggio del Frosinone arriva al 70’: Dopo 6 minuti, altro gol del Frosinone e partita ribaltata. Nel finale occasioni da entrambe le parti. Al 96’ la chiude Lirola: Cheddira arriva a tu per tu contro Cragno e serve il compagno, che a porta vuota fissa il risultato sul 4-2 per il Frosinone. Finisce in parità il match tra Monza e Lecce. Dopo 2 minuti l’arbitro assegna un calcio di rigore per un fallo di Caldirola su Almqvist: sul dischetto va Krstovic, che spiazza Sorrentino e porta gli ospiti in vantaggio. Al 24’ il pareggio di Colpani. Per Cagliari Udinese un primo tempo senza gol, le occasioni migliori sono sicuramente per il Cagliari, mentre la chance principale per l’Udinese è di Thauvin nel recupero ma alla fine finisce comunque 0a0. Primo tiro in porta dopo 40 secondi per la Salernitana: ci prova Cabral ma Milinkovic-Savic blocca in due tempi. Poi Candreva con un destro sul secondo palo, il portiere del Torino respinge con i pugni. I granata rispondono al 15′ con il gol del vantaggio: la sblocca Buongiorno. Al 41′ arriva il raddoppio del Torino con un destro da fuori area di Radonjic. Nella ripresa un Radonjic scatenato segna ancora al 50′ e al 58′, ma il secondo gol viene annullato per fuorigioco dopo un check al Var e il risultato rimane sul 3-0 per il Torino. Al Marassi la sblocca Bani di testa prima dell’intervallo. Poi arriva il raddoppio di Retegui al 56′. Il Napoli allora prova a riaprire il match al 76′ con una rete di Raspadori che batte Martinez dopo il tocco di Cajuste. Poi, sul finale, arriva il pareggio di Politano che riporta il match sulla parità, per il definitivo 2-2. Nel primo tempo subito Mkhitaryan a correggere in rete un tiro di Dimarco e portare avanti la squadra di Inzaghi. difficoltà invece per il Milan a rendersi pericoloso se non con una giocata di Theo. Poi l’Inter trova anche il raddoppio grazie al destro a giro di Thuram. Nella ripresa, al 57′ Leao accorcia le distanze. Ma non basta, Inter di nuovo a segno con Mkhitaryan e poi su rigore con Calhanoglu e sul finalissimo con Frattesi, per il definitivo 5-1. Per Juve Lazio invece al primo pallone toccato in area, Vlahovic gira in rete un assist di Locatelli. Il raddoppio è di Chiesa al 26′. immediato arriva il definitivo 3-1 di Vlahovic.