Skip to main content

Serie A: chi scenderà in campo nella 12° giornata di campionato

Dopo le coppe ritorna il campionato della massima serie per le squadre italiane, pronte ad affrontarsi nella 12° giornata di andata di Campionato.

Napoli – Sassuolo
Sabato 29 ottobre, ore 15:00

Nei partenopei pronto Osimhen a guidare il tridente d’attacco con ai lati Kvaratskhelia e Politano, che però rimane in serrato ballottaggio con Lozano per una maglia da titolare. In mediana potrebbe rivedersi il ristabilito Anguissa con Lobotka e Zielinski. Dietro chiamati agli straordinari Di Lorenzo e Kim, poi spazio a Juan Jesus al centro e a Mario Rui sulla sinistra. Tra i pali Meret.
Nei neroverdi non è ancora pronto Berardi, che ha ripreso gli allenamenti ma verrà risparmiato nella trasferta in Campania. Mister Dionisi avanti tiene pronti Laurientè e Pinamonti, poi si candida Traorè per completare il tridente. In regia dovrebbe rivedersi Maxime Lopez dal 1′ minuto, coadiuvato da Frattesi e Thorstvedt. In difesa riecco Ferrari al centro scontata la squalifica, sulla sinistra invece in pole Kyriakopoulos nel ballottaggio con Rogerio. In porta Consigli.

 

Lecce – Juventus
Sabato 29 ottobre, ore 18:00

Al centro della difesa salentina cerca posto Umtiti, potrebbe allora essere dirottato sulla destra Pongracic con l’iniziale esclusione di Gendrey. Sulla fascia sinistra va verso la conferma Pezzella, anche se è tornato arruolabile Gallo dopo il turno di stop. In mediana Hjulmand a dettare i tempi di gioco con ai lati Gonzalez e Askildsen. Avanti Ceesay supportato da Strefezza e Banda, pronti poi a subentrare Di Francesco e Colombo.
In casa bianconera allarme Vlahovic, sostituito martedì in Champions League per un lieve fastidio muscolare alla gamba: se il serbo dovesse alzare bandiera bianca e accomodarsi in panchina, pronto il tandem Milik-Kean per la gara in Salento. In regia ci sarà Locatelli con ai lati McKennie e Rabiot, sulle fasce si sistemeranno Cuadrado e Kostic. Dietro può avere un’altra chance Rugani con Bonucci e Danilo, nel caso dalla panchina l’altro acciaccato Alex Sandro. In porta Szczesny potrebbe rifiatare, scalda i guantoni Perin. Mister Allegri infine è orfano degli infortunati Chiesa, Pogba, De Sciglio, Bremer, Di Maria e Kaio Jorge, a questi si è aggiunto anche Paredes vittima di un guaio muscolare.

 

Inter – Sampdoria
Sabato 29 ottobre, ore 20:45

Nerazzurri che ritrovano a disposizione Lukaku, ma il belga dovrebbe iniziare dalla panchina a vantaggio della coppia d’attacco formata da Dzeko e Lautaro Martinez. In mediana ancora Mkhitaryan e Barella si candidano ai lati di Calhanoglu, infortunato Brozovic. Sulla fascia destra Dumfries, a sinistra potrebbe avere una chance Gosens a svantaggio di Dimarco. Difesa diretta da De Vrij. Tra i pali mister Inzaghi pensa a dare continuità a Onana.
Nel Doria mister Stankovic potrebbe rilanciare Gabbiadini nell’11 titolare per supportare la punta Caputo assieme a Sabiri e Djuricic, ma la titolarità dell’ex Empoli è in dubbio per una lieve sindrome influenzale e si tiene pronto Quagliarella in avanti. Pronti Augello e Ferrari poi a completare la difesa a 4 con Colley e Bereszynski dinanzi i pali di Audero. In mediana Rincon e Villar, può sedere in panchina Verre con gli acciaccati Murru e Vieira.

 

Empoli – Atalanta
Domenica 30 ottobre, ore 12:30

Nei toscani i dubbi di formazione di mister Zanetti riguardano l’attacco, dove Lammers punta a scavalcare Satriano per far coppia con Destro così come sulla trequarti sono in risalita le quotazioni di Bajrami a discapito di Baldanzi. In mediana ci sarà Marin, coadiuvato da Haas e Bandinelli. Difesa diretta da Luperto e De Winter, poi terzini agiranno Stojanovic e Parisi. In porta Vicario. Indisponibili Tonelli, Grassi e Ismajli.
Nella Dea è squalificato Muriel, può tornare dal 1′ minuto Zapata a guidare l’attacco supportato alle spalle da Ederson e Lookman. Si è fermato De Roon vittima di una lesione parziale minore al muscolo bicipite femorale della coscia destra, in mezzo al campo dunque potrebbe essere abbassato Pasalic al fianco di Koopmeiners. Corsie esterne occupate da Hateboer e Soppy, nel caso panchina per Maehle. Arruolabili Toloi e Musso: il primo prova a insidiare Okoli per completare il terzetto arretrato con Demiral e Djimsiti, mentre il portiere argentino potrebbe far scivolare Sportiello in panchina.

 

Cremonese – Udinese
Domenica 30 ottobre, ore 15:00

Nei grigiorossi monitorate le condizioni di Zanimacchia, già out contro la Samp e verso il forfait anche per domenica. Mister Alvini potrebbe optare per la difesa a tre con l’inserimento di Aiwu a completare il reparto con Bianchetti e Lochoshvili dinanzi i pali di Carnesecchi. In mediana Ascacibar (più di Castagnetti in regia) coadiuvato da Meitè e Pickel. Sulle corsie esterne si sistemeranno Sernicola e Valeri. Avanti la coppia Okereke-Dessers, pronto a dar manforte a gara in corso Ciofani.
Nei friulani mancherà Becao per noie muscolari in difesa, spazio a Ebosse nel terzetto con Perez e Bijol dinanzi i pali di Silvestri. In mediana cerca conferma Samardzic, a svantaggio inizialmente di Lovric, per completare la linea con Walace e Makengo oltre gli esterni Pereyra e Udogie. Avanti Beto reclama una maglia da titolare al fianco di Deulofeu, il portoghese stavolta può vincere il duello con Success per partire dall’inizio.

 

Spezia – Fiorentina
Domenica 30 ottobre, ore 15:00

Negli aquilotti la buona notizia per mister Gotti è il pieno recupero di Reca, che può consentire al tecnico di tornare al 3-5-2 con il polacco e Holm a presidio delle fasce. Difesa diretta da Kiwior con ai lati Ampadu e Nikolaou, tra i pali Dragowski. In mediana Bourabia, Agudelo ed Ekdal, sono ai box infatti Bastoni e Kovalenko. Avanti cerca posto Verde, ma dall’inizio dovrebbero ancora partire Gyasi e Nzola.
Nella Viola un rigenerato Jovic può guidare l’attacco con ai lati Ikonè e Kouamè, ma rimane viva l’opzione Saponara sulla fascia mentre Sottil confida quantomeno di tornare tra i convocati smaltito un fastidio alla schiena. In regia Amrabat coadiuvato da Bonaventura e Barak. In difesa Igor si gioca un posto al centro con Martinez Quarta, invece sulla destra potrebbe essere preferito inizialmente Venuti a Dodò. Tra i pali Terracciano.

 

Lazio – Salernitana
Domenica 30 ottobre, ore 18:00

Nei biancocelesti confermato Pedro nel tridente con Felipe Anderson e Zaccagni, ai box Immobile. Mister Sarri in mediana dovrebbe non fare calcoli e affidarsi ancora dal 1′ al diffidato Milinkovic-Savic (dopo la Lazio è attesa dal derby); con il serbo ci saranno Vecino e Luis Alberto (lo spagnolo tuttavia deve conquistarsi il posto da titolare e rimane in ballottaggio con Cataldi per una maglia). In difesa Casale favorito sul recuperabile Patric per far coppia con Romagnoli al centro; terzini agiranno Lazzari e Marusic. In porta Provedel.
Nelle fila dei campani è in dubbio la titolarità di Dia, che in settimana si è gestito in allenamento per un lieve fastidio al ginocchio non forzando oltremodo; mister Nicola all’Olimpico potrebbe affidarsi a Piatek e Bonazzoli. A centrocampo Radovanovic e Vilhena potrebbero essere preferiti a Bohinen e Kastanos. Fasce presidiate poi da Candreva e Mazzocchi. Terzetto di difesa composto da Gyomber, Daniliuc e Fazio, ma l’austriaco rimane in ballottaggio con il recuperato Lovato. In porta Sepe.

 

Torino – Milan
Domenica 30 ottobre, ore 20:45

Nei granata mister Juric potrebbe confermare Pellegri, forte del gol in Friuli, in attacco con Miranchuk e Vlasic a sostegno; partenza dalla panchina nel caso per il ristabilito Sanabria e per Radonjic. In mediana Ricci può essere preferito a Linetty per affiancare Lukic, esterni si sistemeranno Vojvoda e Lazaro complice lo stop di Aina (vittima di un interessamento distrattivo a livello del bicipite femorale sinistro). Difesa guidata da Schuurs, può essere confermato poi Buongiorno mentre può ritrovare posto Rodriguez dal 1′ minuto a svantaggio di Zima. Tra i pali Milinkovic-Savic.
Nei rossoneri dovrebbero rivedersi dall’inizio in attacco Giroud e Leao; è pronto anche De Ketelaere, ma per il belga rimane serrata la concorrenza di Diaz che ha già smaltito una lieve contrattura al gluteo sinistro lamentata contro il Monza. In mediana riecco Tonali dal 1′ minuto con al fianco Bennacer, ma l’algerino deve guardarsi dalla concorrenza di Pobega. Difesa diretta da Tomori e Kjaer, ma il danese rimane insidiato da Gabbia. Terzini agiranno Kalulu e Theo Hernandez. In porta Tatarusanu, indisponibile Maignan.

 

Verona – Roma
Lunedì 31 ottobre, ore 18:30

Negli scaligeri mister Bocchetti confida di recuperare Doig, oltre Lazovic e Ilic per il match di lunedì, ma solo la rifinitura di domenica scioglierà i dubbi del tecnico sulle condizioni dei calciatori citati. Il tecnico tiene pronti Depaoli e Faraoni sulle fasce di centrocampo, poi in mezzo Veloso e Tameze. In difesa Ceccherini completerà la linea con Hien e Gunter dinanzi i pali di Montipò. Avanti Verdi e Kallon sosterranno la punta Henry, dalla panchina Djuric e Lasagna.
Nei giallorossi mister Mourinho dovrebbe ancora puntare su Abraham in avanti con Zaniolo e Pellegrini a supporto, ma scalpita Belotti per una maglia e insidia la punta inglese. In mediana Cristante con Matic, che può essere preferito a Camara; fasce presidiate da Karsdorp e Spinazzola. Terzetto di difesa diretto da Smalling con ai lati Mancini e il recuperabile Ibanez. In porta Rui Patricio.

 

Monza – Bologna
Lunedì 31 ottobre, ore 20:45

Nei brianzoli mister Palladino potrebbe cambiare in avanti, infatti scalpita Petagna per tornare titolare al fianco di Caprari ma vive restano le candidature di Gytkjaer e Mota. Di nuovo arruolabile Rovella, sarà il metronomo di centrocampo con ai lati Pessina e Sensi. Fasce occupate da Ciurria e Carlos Augusto. Per la difesa sono da verificare le condizioni degli acciaccati Marlon e Izzo; pronti Antov, Carboni e Caldirola a rimpiazzarli dinanzi la porta di Di Gregorio. Out Marì dopo l’aggressione subìta giovedì in un centro commerciale; lo spagnolo operato nella mattinata di venerdì in anestesia totale per suturare i muscoli della schiena. Dopo che verrà dimesso dall’ospedale, il calciatore inizierà nei prossimi giorni un percorso di riabilitazione. Questo tipo di lesioni muscolari richiede di norma due mesi di riposo prima di poter riprendere le attività fisiche.
Nei rossoblu non preoccupa Arnautovic, rimasto a riposo mercoledì e giovedì a causa di una leggera sindrome gastrointestinale per poi tornare da venerdì ad allenarsi sul campo di Casteldebole; l’austriaco guiderà nel posticipo del lunedì l’attacco con alle sue spalle Aebischer, Ferguson e Barrow (ballottaggio però serrato con Orsolini per una maglia dal 1′). In mediana Medel e Dominguez, ancora acciaccato Schouten che prosegue a Casteldebole il lavoro differenziato. Al centro della retroguardia Soumaoro e Lucumi, ai box infatti Bonifazi; terzini agiranno Posch e Cambiaso. Tra i pali Skorupski.

[vc_empty_space][vc_btn title=”Controlla le probabili formazioni” color=”primary” link=”url:https%3A%2F%2Fquigioconews.it%2F12-giornata-serie-a-probabili-formazioni%2F”]