Skip to main content

Serie A: Atalanta-Sampdoria finisce 2-0

Altra bella partita e altra grande vittoria dell’Atalanta di Gasperini. Nel match di sabato sera valido per la 20ma giornata di Serie A, i bergamaschi superano la Sampdoria per 2-0.

Prosegue l’ottimo momento dell’Atalanta, che batte 2-0 la Sampdoria al termine di un match quasi a senso unico. Dopo le vittorie contro Bologna e Salernitana e il bel pareggio contro la Juve, la squadra di Gasperini conquista altri tre punti fondamentali e sale a quota 38 punti in classifica, momentaneamente a pari punti col Milan al terzo posto e in piena lotta Champions. Un successo netto per la banda bergamasca, che continua a giocare un calcio bello, movimentato e spumeggiante, confermandosi ancora una volta la solita macchina da gol già ammirata negli anni scorsi, ma con nuovi interpreti. Sì perché tutti ricordiamo l’Atalanta di Gomez, Duvan, Muriel e Ilicic. Anche se Zapata e Muriel ci sono ancora, questi sono in panchina. Il nuovo si chiama Lookman, Boga e Hojlund. Il nuovo tridente fa letteralmente paura, soprattutto il duo Lookman-Hojlund è di un certo livello, è un piacere vederli giocare insieme. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa è accaduto in campo.
Il match inizia in maniera equilibrata. Gli ospiti vanno viicini al vantaggio con Augello, Gabbiadini e Leris, ma Musso riesce a spazzare. Dall’altra parte Hateboer mette paura ad Audero, ma il suo destro non trova lo specchio della porta. Nella seconda parte del primo tempo l’Atalanta alza i giri del motore per la Samp sono dolori: Hojlund fa paura davanti e ogni volta che tocca palla crea problemi alla difesa avversaria, ben coadiuvato da Lookman. Il gol è nell’aria e arriva al 42′ con il colpo di testa di Maehle ben imbeccato da Hateboer. Nella ripresa comanda subito la banda di Gasperini che in pochi minuti trova il 2-0 grazie ad una super azione di Lookman. Con il raddoppio il match praticamente finisce: i bergamaschi abbassano i ritmi mentre i blucerchiati non ne hanno per far paura agli avversari.