Skip to main content

“Scommessopoli”: anche Florenzi indagato dai pm di Torino

Esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse il reato contestato al terzino del Milan, che nei prossimi giorni verrà sentito dai pm. A livello penale rischia una multa, ma se ha giocato sul calcio scatta la squalifica.

L’inchiesta sulle scommesse illegali pare allargarsi a macchia d’olio, aggiungendo un altro tassello. Questa volta a finire sotto accusa della Procura di Torino, che sta indagando su un giro di scommesse clandestine su piattaforme online, è il giocatore del Milan, Alessandro Florenzi, che per tanti anni ha indossato la casacca della Roma ma dal 2021 si è stabilito a Milano. Al calciatore rossonero viene contestato lo stesso reato di Fagioli, Tonali e Zaniolo, gli unici tre giocatori che finora sono stati iscritti nel registro degli indagati, ovvero “esercizio abusivo di attività di giuoco o di scommessa”. Florenzi, ex compagno di Tonali al Milan, sarebbe il quarto calciatore a finire nell’inchiesta. Dalla Procura di Torino non arrivano né conferme né smentite, anche se negli ultimi giorni erano filtrate indiscrezioni su possibili novità. Da parte del diretto interessato nessun commento, mentre il Milan ha fatto sapere di aver appreso la notizia dalle agenzie e di non essere a conoscenza del coinvolgimento del giocatore. Il suo nome potrebbe essere emerso durante gli interrogatori di uno degli altri tre calciatori coinvolti, oppure potrebbe essere saltato fuori durante l’esame degli apparati elettronici sequestrati a Tonali e Zaniolo a Coverciano. Le indagini sono ancora in corso e da parte della Procura di Torino c’è il massimo riserbo. Il rossonero a livello penale rischia al massimo una multa. A livello sportivo invece sarà determinante capire se puntava sul calcio. Se verrà chiarito che Florenzi faceva puntate sul pallone, allora la questione diventerà decisamente più grave. Florenzi in questo caso può andare incontro a una squalifica, come è accaduto per Tonali e Fagioli. Il timore è che il milanista non sia l’ultimo: dopo quello di Florenzi potrebbero uscire altri nomi legati al pallone.