Skip to main content

Roma Lecce 2-1 la squadra di Mourinho vince con i gol di Smalling e Dybala

In una gara condizionata dall’espulsione al 22′ di Hjulmand, la formazione di Mourinho si impone grazie alle reti di Smalling e di Dybala su rigore, con l’argentino che durante l’esecuzione rimedia un altro guaio muscolare.

Un’altra vittoria, un altro 2-1, un altro passo verso l’alta classifica. La Roma supera di misura anche il Lecce e si mantiene a contatto con le prime della classe. Anche se con più affanni del previsto. Perché i salentini giocano quasi tutta la partita in 10 uomini per l’espulsione diretta di Hjulmand al 22′ (determinante l’intervento della VAR per punire un contrasto con Belotti: l’arbitro Prontera non aveva estratto nemmeno il giallo…), però costringono gli uomini di Mourinho a sudarsela fino all’ultimo secondo di recupero. Decidono un colpo di testa di Smalling, di nuovo a segno dopo San Siro, e un calcio di rigore di Dybala per un intervento falloso in area di Askildsen su Abraham. Con l’argentino che durante l’esecuzione si fa male, dovendo uscire dal campo a causa dell’ennesimo guaio muscolare della propria carriera. In mezzo c’è spazio anche per una rasoiata vincente di Strefezza, ma l’illusione leccese di portare a casa un pareggio rimane tale. La Roma sale dunque a quota 19 punti, superando momentaneamente la Lazio e portandosi al quinto posto della classifica. Il sogno Champions League continua a essere più vivo che mai.