Skip to main content

Roland Garros, Zverev ko con Nadal: infortunio shock, esce in lacrime

Si attendono gli accertamenti per capire se sarà necessario intervenire chirurgicamente. Almeno 4 settimane le passerà con le stampelle.

Sascha Zverev attende dai medici gli esiti degli accertamenti che farà nelle prossime ore dopo il brutto infortunio alla caviglia destra che ha stroncato la corsa alla finale del Roland Garros mentre era sotto di un set dopo tre ore di partita contro Rafa Nadal. Un urlo che ha gelato il Philippe Chatrier e gli appassionati davanti alla tv. I tempi di recupero sono incerti ma si parla di almeno tre mesi fuori. Il che significa, nella migliore delle ipotesi, che potremmo rivedere il tedesco al via dello Us Open, ultimo Slam della stagione. Normalmente in queste condizioni si sta fermi dalle 3 alle 5 settimane prima di poter riprendere ad allenarsi e almeno altre quattro per entrare in condizione. E dipende anche se sarà necessario un intervento per risistemare il piede qualora ci sia stato un distacco osseo nel punto di inserzione del legamento. Insomma tra pochi giorni Zverev conoscerà il suo destino. Intanto è uscito dall’infermeria del Roland Garros in stampelle e con il piede fasciato.

Fonte immagine: Commons Wikimedia