Skip to main content

Raspadori show: protagonista della “nuova” Nazionale e del calciomercato

La Juventus ha bisogno di un centravanti; in estate la scelta potrebbe ricadere su Raspadori. Il Sassuolo, intanto, ha fissato il prezzo.

È indiscutibilmente uno dei simboli della “nuova” Italia che in Turchia ha inaugurato il ciclo del Mancini 2.0 che dovrà riportarci necessariamente al Mondiale nel 2026 e ricostruire l’immagine di una Nazionale e di un intero movimento calcistico gravemente danneggiato dai flop di Russia 2018 e di Qatar 2022. Giacomo Raspadori ha sfruttato alla grande l’occasione di mettersi in mostra e per il classe 2000, che peraltro è uno dei reduci della trionfale spedizione dell’Europeo dell’estate scorsa, la doppietta di Konya è stato anche un messaggio in vista del derby d’Italia del prossimo fine settimana, che dal campo è destinato a spostarsi sul mercato. Raspadori è infatti uno dei calciatori che da tempo l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio hanno messo sotto la lente di ingrandimento, alla pari dei compagni di squadra Scamacca e Frattesi; un attaccante coi numeri e i colpi del predestinato – capace di trovare la via del gol nella sua prima da titolare in Serie A a 20 anni, alla prima da capitano del Sassuolo e all’esordio dal primo minuto pure in azzurro contro la Lituania il settembre scorso – che però negli ultimi mesi sembra aver destato una curiosità particolare da parte della Juventus di Massimiliano Allegri. Che ha deciso in maniera definitiva di dare il benservito a Paulo Dybala ed è alla ricerca di soluzioni tecniche di maggiore prospettiva, anche economica, per rinforzare il proprio reparto avanzato. E quale migliore strada da perseguire se non quella di puntare su uno dei giovani migliori nel panorama italiano? Un’esigenza tecnica che la Vecchia Signora condivide con l’Inter, che però al momento va principalmente alla ricerca di un profilo con caratteristiche differenti. Questo non significa che Marotta ed Ausilio abbiano gettato la spugna e non coltivino l’ammirazione per un giocatore come Raspadori, a maggior ragione qualora si palesassero le condizioni per privarsi di Lautaro Martinez la prossima estate. Il Sassuolo è bottega pregiata in Serie A e valuta già il gioiello che si è cresciuto in casa non meno di 30 milioni di euro. Simbolo della “nuova” Italia chiamata a voltare pagina ed oggetto del desiderio delle big del nostro calcio: questo è proprio il momento d’oro per Giacomo Raspadori.

Fonte immagine: sassuolonews.net © foto di Daniele Buffa/Image Sport