Skip to main content

Juventus-Torino 1-1. Juric frena Allegri nel derby

Finisce in parità il derby della Mole. Buona partenza dei granata, poi Rabiot sfiora il gol per la Juve. Prima del quarto d’ora la sblocca De Ligt di testa, mentre nella ripresa Dybala accusa problemi muscolari (oltre agli infortuni di Rugani e Pellegrini) e il Torino trova il definitivo pari grazie a Belotti.

Il derby della Mole finisce in parità tra ottime performance del Torino e segnali preoccupanti lasciati dalla Juventus. È un 1-1 che sta stretto al Toro, che tiene il controllo del campo e del pallone, impedendo ai bianconeri di far valere la propria superiorità tecnica. Inizia de Ligt, di testa, dopo meno di un quarto d’ora. Ed è un gol che sembra aprire alla Juve le porte dell’ennesimo trionfo nella stracittadina. E invece no, perché il Torino di Juric è una squadra vera. Continua a macinare gioco, tiene l’avversaria nella sua metà campo, crea tutti i presupposti per il pareggio. Che arriva con Belotti, titolare dopo tre mesi, autore di una girata volante che sorprende Szczesny. È un pari che impedisce alla Juve di staccare l’Atalanta, senza contare i costanti grattacapi di Allegri dal punto di vista dell’infermeria (Rugani ko nel riscaldamento, Pellegrini e Dybala costretti al cambio). Ma, soprattutto, è una serata di consensi per la squadra di Juric, che dopo due sconfitte si rialza nel momento più importante.