Skip to main content

Fognini e Sonego debuttano a Rio. Berrettini guida il seeding.

Il ligure debutta contro l’argentino Bagnis: il piemontese, è stato sorteggiato contro il serbo Djere. Il romano entrerà in gara direttamente al secondo turno contro il vincente di Baez-Monteiro.

Nella tarda serata italiana Fabio Fognini e Lorenzo Sonego debutteranno  nel “Rio Open”, torneo ATP World Tour 500 dotato di un montepremi di 1. 815.115 dollari che si disputa sui campi in terra rossa di Rio de Janeiro, in Brasile. Il 34enne di Arma di Taggia, n.38 ATP, reduce dai quarti a Baires, deve vedersela con l’argentino Facundo Bagnis, n.77 ATP, mai affrontato in carriera. Il 26enne di Torino, n.21 ATP (“best ranking” eguagliato) e sesta testa di serie, trova dall’altra parte della rete il serbo Laslo Djere, n.56 ATP, che ha conquistato il titolo nel 2019: il piemontese è in vantaggio per due a uno nel bilancio dei precedenti avendo vinto al primo turno a Marrakech nel 2019 e lo scorso anno in finale a Cagliari, sempre sulla terra battuta, mentre il 26enne di Senta si è imposto al primo turno di Doha (cemento) nel 2020. Matteo Berrettini è la prima testa di serie. Il 25enne romano, n.6 ATP, attende il vincente del match tra l’argentino Sebastian Baez, n.72 del tranking, promosso dalle qualificazioni, ed il brasiliano Thiago Monteiro, n.106 ATP. Alle spalle di Berrettini nel seeding ci sono il norvegese Casper Ruud, n.8 ATP, reduce dal successo a Buenos Aires, l’argentino Diego Schwartzman, n.14 ATP e vincitore dell’edizione 2018 (la scorsa settimana finalista nella sua Baires), e lo spagnolo Pablo Carreno Busta, n.18 ATP. Tutti e quattro faranno il loro esordio direttamente al secondo turno. Il campione in carica, a segno nel 2020, è il cileno Cristian Garin, n.19 del ranking e quinta testa di serie: al via c’è un altro “past champion”, l’uruguaiano Pablo Cuevas, n.104 ATP, in gara con il ranking protetto.

Fonte immagine:Asalamero90, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons