Skip to main content

Donnarumma e Neymar, rissa sfiorata! Al-Khelaifi diventa una furia dopo Real-Psg: minacce e aggressione agli arbitri

Brutto scontro nel dopopartita tra Real e Psg, protagonisti il portiere italiano e l’attaccante brasiliano. Il presidente dei parigini invece ha perso il controllo per l’eliminazione dalla Champions.

Il Psg ha messo in scena l’ennesimo flop in Champions League. La formazione di Pochettino ha perso in casa del Real Madrid per 3-1 venendo così eliminati agli ottavi di finale. Ai parigini non è bastato il momentaneo vantaggio firmato dal campione francese nel primo tempo. Nella ripresa, infatti, una splendida tripletta di Benzema in appena 17′ ha cambiato le sorti della sfida e della qualificazione. Una remuntada iniziata grazie a un errore di Donnarumma in disimpegno che ha portato i Blancos di Carlo Ancelotti a rientrare in gara dopo un primo tempo di marca francese. Al termine della partita, lo spogliatoio del Psg era una polveriera. Neymar se la sarebbe presa ferocemente con Donnarumma proprio per l’episodio che ha portato alla rete del momentaneo pareggio dei padroni di casa. L’ex portiere del Milan, però, avrebbe replicato prontamente prendendosela con la stella brasiliana per il modo in cui ha perso il pallone in occasione del secondo gol del Real Madrid. Tra i due sarebbero volate parole grosse e sarebbero andati a centimetri dallo scontro. Una rissa sfiorata ed evitata solo grazie al pronto intervento dei compagni che si sarebbero messi in mezzo per evitare il confronto fisico. Di sicuro l’eliminazione dalla Champions League della sua squadra non è piaciuta affatto al presidente del Paris Saint-Germain, Nasser Al-Khelaifi. Il patron del club francese è andato su tutte le furie dopo il match del Bernabeu, perso 3-1. Al-Khelaifi è entrato nell’area allestita per le squadre ospiti, urlando. Quindi è andato dritto negli spogliatoi molto arrabbiato, dando pugni, cercando gli arbitri per protestare a brutto muso per la direzione di gara: il primo gol del Real, soprattutto, sembrerebbe viziato da un fallo su Donnarumma. Il problema è che si è sbagliato ed è finito nella stanza di Megia Davila, delegata di campo del Real Madrid. Il presidente del Psg, su tutte le furie, si è poi scagliato contro un dipendente del Real che stava riprendendo la scena, urlandogli “ti ammazzo”. L’imprenditore qatariota è stato fermato a stento dalle sue stesse guardie del corpo. Il ds Leonardo avrebbe chiesto di cancellare il video appena registrato, che invece l’Uefa, secondo fonti madrilene, vorrebbe acquisire per un’indagine disciplinare. L’arbitro del match, l’olandese Danny Makkelie, ha verbalizzato nel suo referto l’atteggiamento aggressivo della dirigenza del Psg (con Al-Khelaifi c’era anche il direttore sportivo Leonardo), che si è rivolta a loro con minacce, ha sbarrato il passaggio ai direttori di gara e ha persino rotto una delle bandierine dei guardalinee. Nella sezione sette del referto, quella riservata agli incidenti dopo la partita, Makkelie, avrebbe riportato: “Il presidente e il direttore tecnico del Psg hanno mostrato un comportamento aggressivo e hanno cercato di entrare nello spogliatoio degli arbitri. Quando l’arbitro ha chiesto loro di andarsene, hanno bloccato la porta e il presidente ha leggermente colpito la bandierina di uno dei presenti, rompendola”