Skip to main content

Presentazione dell’ASD Siracusa Calcio 1924

La parola chiave è “azienda calcio”. Ha preso posto e significati di “associazione calcio”, un deciso cambio di passo prima ancora che semantico con cui la ristrutturata governance dell’ASD Siracusa Calcio 1924 ha inteso darsi obiettivi che non riguardano solo il campo e i successi ad esso legati, ma sottendono processi di cambiamento intenzionale orientati verso la crescita specialmente culturale dell’intero ambiente, con nuovi strumenti e azioni mirate per raggiungerli.

 

Il presidente Salvo Montagno, l’imprenditore che aveva raccolto con coraggio leonino – non è dopotutto il leone il simbolo degli aretusei? – i resti di precedenti amministrazioni pallonare su cui passeggiava un’indifferenza sempre più dilagante, ha così associato all’intrapresa sportiva l’industriale Alessandro Ricci, giovane nome di una solidissima famiglia che da trent’anni si occupa in diverse parti d’Europa di energie alternative.

 

La nuova realtà che ne è derivata ha operato da subito con scelte astute e produttive riaccendendo l’interesse nell’intero ambiente azzurro, con ricadute tangibili in termini di credibilità e sostegno. L’affiancamento poi di celebrati professionisti quali il professor Bruno Demichelis, lo psicologo cofondatore di Milan Lab e mental coach dei rossoneri di Sacchi, Capello e Ancelotti (col quale poi sarebbe andato al Chelsea) e del dottor Pietro Tamburo, posturologo osteopata di campioni come Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, creatore insieme a Gianluca Lombardi d’Aquino – responsabile tecnico del settore giovanile e della scuola calcio dell’ASD Siracusa Calcio 1924 – del metodo d’alto rendimento Next Level, ha sottolineato a chiare lettere la volontà del club di agire con competenza e professionalità non certo da categoria dilettantistica. E la cosa non è certo sfuggita agli investitori pubblicitari, a cominciare dai principali XeQ Solar (main sponsor), QuiGioco News, Ready Sport (tecnico), che hanno sapientemente puntato sulla ritrovata attrattiva dei colori azzurri.

 

<<L’avvio di questo progetto – dice la manager Paola Consiglio, che della società del Leone attualmente in Eccellenza è vice presidente operativa – non vuole essere soltanto una svolta per le sorti della vicenda calcistica azzurra giunta alle soglie del suo primo secolo di vita, ma per l’intero territorio siracusano, da tradursi in termini di economia innanzitutto, e ancora di crescita socio-sportiva con conseguente incremento della visibilità. A riprova di ciò, l’apertura delle iscrizioni alla nostra avanzatissima scuola calcio anche a bambine e ragazze comprese tra i quattro e i 12 anni. Se il calcio è come si dice metafora della vita, l’ASD Siracusa Calcio 1924 vuole rappresentarne il tempo nuovo, dove si deve andare avanti per meriti, non per presunte priorità di genere>>.

 

Adesso la parola al campo, alle partiture vivaci e vincenti che saprà orchestrare mister Peppe Mascara per esecutori di prim’ordine quali Luca Ficarrotta, Marco Montagno, Luca Palmisano, Pasquale Porcaro, più una ‘cantera’ frizzante e ben assortita, risorsa imprescindibile per il raggiungimento di efficienza e obiettivi.

 

Jose Mantineo
Responsabile Comunicazione ASD Siracusa Calcio 1924