Skip to main content

Papu Gomez positivo al doping col Siviglia. Per lui previsti 2 anni di stop

El Papu è risultato positivo a un controllo effettuato nella Liga, poco prima di giocare il Mondiale in Qatar poi vinto con l’Argentina. Le analisi risalgono ad un anno fa.

Ed anche il Papu Gomez è risultato positivo al doping. Dopo il caso Pogba, la Serie A deve affrontare un altro caso di doping. Dopo varie voci in circolo già da tempo, ora è arrivata la conferma: l’argentino, tornato in Serie A dopo tre anni per vestire la maglia del Monza, verrà squalificato per due stagioni. I fatti risalirebbero ad un anno fa, durante un controllo antidoping effettuato ai tempi del Siviglia, poco prima di giocare e vincere il Mondiale con l’Argentina. La notizia è stata confermata anche dal Monza che però non ha ancora preso una decisione sul futuro dell’attaccante. O per meglio chiarire: il club ha ricevuto la notifica della positività dell’argentino con annessa squalifica, ma ha preso tempo per capire come muoversi in attesa di un eventuale ricorso o lo svincolo. Lo si evince da un comunicato: “AC Monza comunica di aver ricevuto in data odierna dalla FIFA, per il tramite della FIGC, notifica della sentenza di primo grado della Commissione Spagnola Antidoping, emessa nei confronti del calciatore Alejandro Dario Gomez. La sentenza prevede la squalifica per due anni dalle attività sportive. Nei campioni biologici del calciatore è stata riscontrata la presenza di Terbutalina. Si tratta di un farmaco assunto per placare una crisi di broncospasmo, nell’ottobre del 2022, quando il calciatore era tesserato per il Siviglia FC. La positività è frutto di un’assunzione involontaria. AC Monza si riserva di valutare i prossimi passaggi procedurali“.