Skip to main content

Nitto ATP Final: Djokovic di nuovo campione

Novak Djokovic batte Casper Ruud 7-5 6-3 nella finale delle Nitto ATP Finals 2022

Ha vinto il più forte. Perché come raccontava in settimana il semifinalista Taylor Fritz, ci sono state due stagioni: “una in cui non ha giocato Novak e ce la siamo giocata tra 10 giocatori; e una dove ha giocato ed è sempre stato lui l’uomo da battere”. Lo sapevano tutti, qui a Torino, prima dell’inizio di questo torneo. Si è confermato anche sul campo. Novak Djokovic vince le Nitto ATP Finals 2022 e lo fa superando in una finale mai in discussione il n°3 di questo torneo, il norvegese Casper Ruud, col punteggio di 7-5 6-3.

Semplicemente più forte, appunto. Perché tennisticamente non c’è molto altro da dire. Djokovic ha dominato il match, servendo come un treno, non consentendo mai al proprio avversario di arrivare nemmeno ai vantaggi e dando dal primo all’ultimo quindici la costante sensazione di essere in pieno controllo. E questo nonostante la stanchezza della settimana o qualsiasi altro argomento di discussione.

Un primo set in cui Ruud – come già era capitato in 2 dei 3 precedenti in carriera con Nole – aveva retto il ritmo, salvo poi arrendersi sul più bello. E un secondo set in cui il break preso nel quarto game è servito a Djokovic come cuscinetto per gestire il finale. Troppo superiore sulla diagonale del rovescio il serbo; troppo più solido al servizio; troppo più completo a tutto tondo.

n match dolcissimo per Djokovic, perché permette al serbo di levarsi qualche ulteriore soddisfazione nel suo infinito libro dei record. Il sesto successo alle ATP Finals – il primo dopo 7 anni, mancava dal 2015 – gli permette ad esempio di eguagliare Roger Federer in vetta ai giocatori che hanno vinto più volte questo torneo. Ma non solo. A 35 anni, Djokovic diventa anche il campione più anziano proprio dal titolo di Federer conquistato nel 2011, quando di anni lo svizzero ne aveva 30. Un significato, questo, di una certa importanza.