Skip to main content

Napoli Sassuolo 4-0 tripletta Oshimen e Kvara devastante

Ennesima goleada della formazione di Spalletti, che travolge quella di Dionisi grazie a una tripletta del nigeriano e al sigillo di Kvaratskhelia.

Altro giro, altra goleada. Stavolta a cadere sotto i colpi del Napoli è il Sassuolo, che al Maradona esce con le ossa rotte e con un 4-0 che delinea in maniera perfetta le potenzialità enormi della capolista. È una goleada che, bene precisarlo, è un filo eccessiva: gli emiliani non stanno a guardare, creano più di una palla gol durante l’arco della partita ma sbattono su un Meret in versione saracinesca. Però là davanti il Napoli ha i soliti noti, che si dividono assist e gol: Osimhen ne segna tre, diventando il nuovo capocannoniere della Serie A in compagnia di Arnautovic, e Kvaratskhelia completa l’opera, oltre a un paio di assist vincenti per il nigeriano. È la solita macchina da calcio, già vista e rivista nel corso di queste prime spettacolari settimane stagionali. Una gioia per gli occhi. E un rendimento sempre più da record: non solo le 13 vittorie di fila tra tutte le competizioni, ma anche i 6 punti di vantaggio momentanei sul secondo posto del Milan, costretto a rispondere domani sera a Torino. Una pressione non indifferente sulle spalle dei rossoneri.