Skip to main content

MotoGp: Marquez operato all'omero negli Stati Uniti

Perfettamente riuscito l’intervento sul braccio di Marc: asportata la vecchia placca, l’arto è stato tagliato e ruotato esternamente. 

Intervento riuscito per Marc Marquez, operato nella giornata di ieri presso la Clinica Mayo di Rochester, nel Minnesota. L’operazione, durata tre ore, è stata eseguita dal dottor Joaquin Sanchez Sotelo e dalla sua équipe per un’osteotomia omerale. L’intervento, come riporta il comunicato emesso dalla Honda, è stato giudicato un successo ed è stato eseguito senza complicazioni dal dottor Sanchez Sotelo: Marc Marquez, accompagnato negli Usa dal suo preparatore Carlos Garcia, ora è entrato nella fase post-operatoria. Come ha dichiarato il dottor Sanchez Sotelo, che è presidente della Divisione di Chirurgia della Spalla e del Gomito alla Mayo Clinic, “abbiamo avuto l’opportunità di operare l’omero destro del signor Marquez. L’intervento è stato completato in circa tre ore. Nonostante la complessità dell’intervento, il risultato finale è stato soddisfacente. L’intervento consisteva nella rimozione delle due viti prossimali della placca posteriore precedentemente posizionata dal Dr. Samuel Antuña nel dicembre 2020, seguita da un’osteotomia omerale rotazionale. Tale procedura prevede la creazione di un taglio trasversale dell’osso omerale per ruotare l’omero lungo il suo asse longitudinale. La rotazione eseguita oggi è stata di circa 30 gradi di rotazione esterna. L’omero è stato stabilizzato”. La Honda non ha comunicato quelli che potrebbero essere i tempi di recupero, comunque valutabili nell’arco di almeno 4 mesi, intanto Marquez rimarrà negli Stati Uniti nei prossimi giorni per garantire il suo immediato recupero post-operatorio prima di tornare in Spagna per continuare il suo piano di trattamento.

Fonte immagine: commons wikimedia