Skip to main content

MotoGP, GP Indonesia: I risultati delle qualifiche

Il francese è in pole. Quinto Bastianini, davanti a Bagnaia. Crisi Marquez: scivola due volte in Q1 ed è in quinta fila.

La pole di Quartararo cancella l’amarezza dell’esordio in Qatar.  Il “Diablo” è tornato. “Nei momenti difficili io do il massimo”, spiega a fine qualifiche. Apre prospettive di podio questa prima fila, forse di vittoria. La Yamaha si conferma in forma sul veloce tracciato di Mandalika. E quando parte davanti diventa difficile metterle il sale sulla coda. Che peccato però per Morbidelli. Poteva starci anche lui lì davanti, ma è scivolato perdendo confidenza. Alla fine ha chiuso dodicesimo, deluso per l’occasione sprecata. Come se non bastasse, è stato anche penalizzato per non aver seguito la corretta procedura di partenza: partirà 15°. Deluso anche Pecco Bagnaia. Aveva il potenziale per la pole, ma qualcosa non ha funzionato al secondo tentativo, con la gomma nuova. Ha mollato a metà giro, e il giro dopo ha tirato fuori un buon tempo, ma non è bastato. Martín ha fatto di meglio. Poi anche Zarco ha fatto meglio e anche Brad Binder si è messo davanti alla fine. La risposta del piemontese non è arrivata. Gomma finita, inutile provarci. La beffa finale per lui è arrivata da Bastianini, che ha spedito Bagnaia al sesto posto sullo schieramento. Le Ducati vanno tutte bene a Mandalika, ma Pecco fin qui non è riuscito a emergere. Quartararo è in forma, parte favorito. Ma anche Martin e Bastianini, per quanto visto in Qatar e fin qui in Indonesia, sono due tipi tosti. Pure le KTM vanno forte, Binder gli parte davanti e Oliveira una posizione più indietro. Capitolo Honda: fin qui ha deluso, considerando le premesse. Entrambe sono rimaste fuori dalla Q2, Espargaró partirà addirittura dalla sesta fila, Marquez dalla quinta, dopo una doppia caduta. Qualcosa ancora non va, l’alchimia che sembrava avere con la Honda che gli permetteva qualunque acrobazia sembra essere svanita. C’è ancora parecchio lavoro da fare. Il migliore dei rookie è Fabio Di Giannantonio, undicesimo dopo un’ottima Q1 in cui anche Bezzecchi sembrava capace di spuntarla, peccato per la scivolata che l’ha messo fuori gioco, ma il lampo di talento resta.

Ecco la griglia di partenza del GP di Indonesia della MotoGP.

  • prima fila: Quartararo, Martin, Zarco
  • seconda fila: Brad Binder,  Bastianini, Bagnaia
  • terza fila: Oliveira, Rins, Miller
  • quarta fila: Aleix Espargaro, Di Giannantonio, Morbidelli
  • quinta fila: Marini, Bezzecchi, Marc Marquez
  • sesta fila: Pol Espargaro, Dovizioso, Mir
  • settima fila: Alex Marquez, Vinales, Fernandez
  • ottava fila: Gardner, Darryn Binder, Nakagami