Skip to main content

Moto GP: Valencia, Bagnaia risale nelle FP2, miglior crono di Marini

Dopo il 17° tempo fatto registrare in mattinata, Pecco Bagnaia nel secondo turno di libere ha scalato la classifica sfruttando il calo del vento e il montaggio della gomma dura all’anteriore e issandosi al ‘9° posto.

Luca Marini ha concluso al primo posto la seconda sessione di prove libere del Gran Premio della Comunitat Valenciana, ventesimo e ultimo appuntamento del Mondiale di MotoGP 2022. Sul tracciato di Valencia, intitolato a Ricardo Tormo, la FP2 ha confermato enorme equilibrio in pista (i primi 10 sono racchiusi in appena 3 decimi) una Ducati performante, e un Francesco Bagnaia che ha dovuto stravolgere l’assetto della propria moto per strappare un nono posto. Ha destato migliore impressione, invece, Fabio Quartararo che ha inanellato una serie di giri davvero interessante su tempi costanti.
Davanti a tutti, però, troviamo il portacolori del team Ducati Mooney VR46 con l’ottimo crono di 1:30.217 e 105 millesimi di vantaggio sullo spagnolo Jorge Martin (Ducati Pramac). Terza posizione per Jack Miller (Ducati Factory) in 1:30.345 a 128, quarta per Marc Marquez (Honda Repsol) a 173, mentre è quinto Enea Bastianini (Ducati Gresini) a 177. Sesto il portoghese Miguel Oliveira (Red Bull KTM) a 205 millesimi, settimo il francese Johann Zarco (Ducati Pramac) a 207, quindi ottavo Fabio Quartararo (Yamaha) a 225.
Si ferma in nona posizione, con parecchia strada recuperata nel finale di FP2 (specialmente dopo aver messo la gomma hard all’anteriore), Francesco “Pecco” Bagnaia (Ducati Factory) in 1:30.447 a 230 millesimi, mentre chiude la top10 il sudafricano Brad Binder (Red Bull KTM) a 302, con ben 188 millesimi di margine su Alex Rins (Suzuki), 11° e primo degli esclusi, davanti alle due Aprilia di Maverick Vinales (+0.597) e Aleix Espargarò (+0.673). Alle spalle di Joan Mir (Suzuki) 14°, troviamo Marco Bezzecchi (Ducati Mooney VR46) a 797 millesimi, quindi 16° Franco Morbidelli (Yamaha) a 799, quindi 23° Fabio Di Giannantonio (Ducati Gresini) a 1.545. A questo punto la classe regina si concentra in visto della importantissima giornata di domani, che si aprirà con la FP3 delle ore 9.55 e che andrà a comporre la top10 che eviterà la Q1 (ore 14.10) mentre la Q2 che andrà a decidere lo schieramento di partenza della gara di domenica prenderà il via alle ore 14.35.