Skip to main content

Moto Gp: trionfo tutto italiano con la Ducati e Bagnaia campioni nella massima serie

A Valencia sulla pista dove 12 mesi fa Valentino Rossi dava l’addio al motomondiale, Francesco Bagnaia ha riportato l’Italia sul tetto del mondo della classe regina.

Francesco Bagnaia ha riportato l’Italia in cima al tetto del mondo della classe regina. Al quarto anno dal suo approdo in MotoGP, è riuscito a regalare alla Ducati il secondo titolo della sua storia, riuscendo addirittura laddove dieci anni fa Valentino Rossi – amico, mentore ed ex patron (Pecco ha corso per tre annate in Moto3/Moto2 nel team del 9 volte iridato, laureandosi campione del mondo della classe media nel 2018) – non era riuscito, lasciando Borgo Panigale dopo due anni avari di soddisfazioni per fare ritorno in Yamaha. Un mondiale che al nostro paese mancava dal 2009 e che assume contorni assolutamente storici. Un’impresa formidabile che si può tratteggiare meglio anche grazie a una serie di numeri che fanno capire la straordinarietà del percorso e del lavoro che il binomio Desmosedici/Bagnaia sono riusciti a completare. Di seguito tutti i numeri e i record del trionfo di Pecco in questo superlativo 2022.
50 – Bagnaia è solo il quarto pilota italiano a vincere un mondiale della top class in sella a una moto italiana. Il primo a riuscirci in era MotoGP. L’ultimo pilota tricolore a vincere con una moto italiana era stato Giacomo Agostini nel 1972 in sella alla MV Agusta 500. 50 anni dopo Bagnaia e Ducati hanno rotto il tabù riuscendo a vincere e a rompere l’egemonia dei marchi giapponesi (Honda-Yamaha-Suzuki) che prima di oggi si erano aggiudicati il 95% dei campionati andati in scena dal 2022 ad oggi (19/20). Di seguito l’elenco completo dei piloti italiani campioni del mondo in era 500/MotoGP con moto italiana.