Skip to main content

Mondiali Qatar: Portogallo-Ghana 3-2

Il Portogallo prende la testa del gruppo H col 3-2 sul Ghana.

Tutto nella ripresa. Un primo tempo bloccato, una seconda frazione pirotecnica. Gol, emozioni e il solito recupero maxi che stava per tramutarsi in beffa per Diogo Costa e in sogno per Inaki Williams, scivolato incredibilmente sul più bello a portiere ormai beffato. Ha veramente regalato occasioni fino all’ultimo questo match, ma alla fine la vetta del Gruppo H se la prende il Portogallo grazie al successo per 3-2 sul Ghana. Dopo 45 minuti di possesso lusitano e di super organizzazione difensiva degli africani – un roccioso 5-4-1 – a sbloccare le cose e farsi perdonare di due evidenti errori nel primo tempo è Cristiano Ronaldo. CR7 infatti si conquista il rigore e apre le danze, diventando il primo calciatore di sempre a segnare in 5 Mondiali differenti. Il Ghana però non si arrende e trova il pari con Ayew. Tutto ciò che era stata l’ottima organizzazione difensiva degli africani salta però in aria con i cambi del tecnico Addo. In 2 minuti infatti i ghanesi perdono 2 palloni che corrispondono alle ripartenze che mandano in gol prima Joao Felix (fin lì evanescente) e poi Rafael Leao, appena entrato. Sembra finita. Ma non lo è nemmeno per sbaglio.
Bukari infatti accorcia all’89° ed esulta facendo il verso a Ronaldo; e i 9 minuti di recupero accendendo ulteriormente il finale. Diego Costa, all’ultima azione, mette giù palla dimenticandosi di controllare alle sue spalle. Inaki Williams è lì e sbuca dal nulla, ma lo scherzone sfuma con una goffa scivolata al momento di calciare in porta e a portiere dei portoghesi ormai fregato. Vince il Portogallo dunque che va in vetta al Gruppo H a quota 3 punti; Corea del Sud e Uruguay a 1, Ghana 0.