Skip to main content

Mondiali Qatar: Portogallo Cristiano Ronaldo parla per la prima volta dopo l'eliminazione in Qatar

Vincere un Mondiale era il sogno più grande e ambizioso della mia carriera, ho combattuto e lottato duramente per questo. Ho dato tutto sul campo

“Vincere un Mondiale per il Portogallo era il sogno più grande e ambizioso della mia carriera. Ho avuto la fortuna di avere vinto tanti titoli internazionali, anche con il Portogallo, ma portare il nome del nostro Paese in cima al mondo era il mio sogno più grande”. Il giorno dopo la bruciante e clamorosa eliminazione ai Mondiali di Qatar 2022 per mano del Marocco, Cristiano Ronaldo torna a parlare e lo fa affidandosi a un post sul proprio profilo Instagram. Da settimane al centro dell’attenzione mediatica prima per la separazione dal Manchester United, poi per la decisione del ct Fernando Santos di togliergli il posto da titolare dagli ottavi di finale in poi, CR7 evita accuratamente qualsiasi polemica, ma precisa: “Ho lottato duramente per questo sogno. Nei 5 Mondiali che ho disputato in questi 16 anni, sono sempre stato al fianco di grandi giocatori e sono stato supportato da milioni di portoghesi. Ho lasciato tutto sul campo. Non ho mai rinunciato a quel sogno e non ho mai smesso di combattere”.

“Non vale la pena reagire a caldo – prosegue Cristiano Ronaldo -. Voglio solo che tutti sappiano che molto è stato detto, molto è stato scritto, molto è stato ipotizzato, ma la mia dedizione al Portogallo non è cambiata per un istante. Mai avrei voltato le spalle ai miei compagni di squadra e al mio Paese. Per ora non c’è molto altro da dire. Grazie Portogallo e grazie Qatar, il sogno è stato bello finché è durato. Ora speriamo che il tempo sia buon consigliere e che consenta a ciascuno di trarre le proprie conclusioni”.