Skip to main content

Mondiali Qatar: l'Argentina batte la Croazia è la prima squadra in finale

Niente da fare per Modric e compagni che lotteranno solo per il 3° posto dopo il 2° posto di Russia 2018

Brasile 2014. 8 anni fa. Quella l’ultima volta in cui l’Argentina è arrivata in finale, ma Messi e compagni erano stati beffati dalla Germania e dal gol di Götze ai supplementari. A Russia 2018, invece, la sconfitta contro la Francia agli ottavi. Ecco che, qualche anno più tardi, quella stessa Nazionale ritrova la strada verso la finale, per cercare di vincere quella Coppa del Mondo che manca dal 1986, che manca da Maradona. Messi ha trascinato i suoi alla finalissima, con un altro gol e assist, diventando in una sola serata il miglior marcatore argentino di sempre nella storia dei Mondiali e il primo over 35 a segnare 5 gol nella stessa edizione di un Mondiale (conto che può pareggiare Giroud). Insomma, la copertina se la prende sempre la Pulce, ancora decisivo a qualche giorno dal faccia a faccia con van Gaal. Ma, questa volta, in coabitazione con Messi c’è anche Julian Alvarez. L’attaccante del City non era partito titolare in questo Mondiale, ma ha rubato il posto a Lautaro Martinez e non l’ha più lasciato: anche lui è arrivato a quota 4 in questo Mondiale. E le belle notizie non finiscono per l’Albiceleste visto il ritorno in campo di Dybala che dimostra di poter essere un’opzione a partita in corso per la finalissima. L’Argentina ci può riprovare, cosa che non farà invece la Croazia che sognava il re match con la Francia di quattro anni fa. Questa volta la Nazionale di Dalic prende una brutta scoppola e si giocherà al massimo il terzo posto. Comunque complimenti: nessuno mai si aspettava, alla vigilia, che questa Croazia, senza un vero attaccante, potesse giocarsi un posto in finale.