Skip to main content

Serie B, tutti i risultati dell'ultima giornata di campionato

La Nazionale di Dalic parte bene (in gol Gvardiol), viene rimontata da Dari, ma poi con Orsic trova la rete del 2-1.

Croazia-Marocco, match valido per la finale terzo/quarto posto dei Mondiali di Qatar 2022, si é conclusa sul punteggio di 2-1. Risultato frutto di un match tirato e in cui gli animi si sono anche accesi nel finale. In particolare dal lato marocchino, che non ha affatto apprezzato la direzione dell’arbitro qatariota Al Jassim (nonostante alla Croazia manchi un rigore solare). Animi talmente caldi comunque che al triplice fischio ci sono state scintille, in particolare con l’ex interista – ora in forza al PSG – Hakimi. Prima le parole con l’arbitro, poi, secondo alcuni testimoni presenti – racconta la Gazzetta dello Sport – nel tunnel con il presidente della FIFA Gianni Infantino, che Hakimi avrebbe prima fermato e poi insultato.

Animi caldissimi frutto appunto del finale della partita, con Hakimi però a protestare non solo per l’arbitraggio con la Croazia ma anche per quello nella semifinale con la Francia (il rigore negato per fallo di Theo Hernandez su Boufal pare sia stata la recriminazione principale). Insomma, parole grosse di cui Hakimi però si sarebbe poi pentito. A quanto pare infatti, quando gli animi si sono raffreddati, Hakimi avrebbe chiesto scusa a Infantino per il suo comportamento.